14:44 09 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
0 60
Seguici su

I Carabinieri di Torino hanno arrestato la banda dello spray all'ammoniaca, si intrufolavano nelle case delle persone e distraevano gli animali con l'agente chimico.

L’hanno chiamata la banda dello spray all’ammoniaca perché intrufolandosi nelle ville e appartamenti della provincia di Torino neutralizzavano i cani e altri animali domestici con l’ammoniaca, spruzzandola lungo il percorso all’interno delle proprietà private.

Sono stati arrestati in cinque con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di incendio, alla ricettazione, contraffazione di targhe, furto di autoveicoli e furti in abitazione.

Secondo le investigazioni condotte dall’Arma dei Carabinieri, la banda dello spray all’ammoniaca avrebbe portato a segno almeno 70 furti, di cui 25 in appartamento in altrettanti comuni della provincia di Torino.

La banda aveva una tecnica tutta sua, seguiva le feste di paese e i ‘rosari funebri’ recitati durante eventi luttuosi che si verificavano in piccoli paesini del torinese. Durante tali momenti associativi, la banda ne approfittava per rubare dalle autovetture dei partecipanti le chiavi di casa eventualmente dimenticate nel veicolo, per poi recarsi presso l’abitazione del mal capitato e svaligiarla.

I Carabinieri hanno ritrovato 11 veicoli rubati, 2 pistole e 2 fucili rubati, che sono stati restituiti ai legittimi proprietari.

Rinvenuta anche altra refurtiva come materiale edile e attrezzature da giardinaggio, orologi, capi di bestiame, pneumatici, anche pannelli fotovoltaici e addirittura il cancello in zinco di un cimitero comunale.

La lista dei reati non si esaurisce qui, la banda dello spray all’ammoniaca è anche accusata di aver appiccato l’incendio ad un furgone della Polizia Penitenziaria del carcere di Saluzzo, nel febbraio 2019, dove uno degli appartenenti all’associazione per delinquere era stato rinchiuso per un certo periodo. Il gesto l’avrebbe compiuto come vendetta per essere stato incarcerato.

La banda aveva pianificato un’altra rapina ai danni di un negozio di Villafranca Piemonte, che è stato sventato.

Correlati:

ArcelorMittal, blitz dei carabinieri nell'impianto di Taranto
Alessandria, banditi in fuga sparano con kalashnikov contro carabinieri
Caso Cucchi: due carabinieri costituiti parte civile contro i colleghi
Tags:
carabinieri, Furto
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook