20:50 04 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
0 30
Seguici su

Presentato a Bari il rapporto 'State of Health in the EU: Italy. Country Health Profile 2019', che mette in evidenza l'efficacia del Servizio sanitario nazionale.

Stando al rapporto State of Health in the EU: Italy. Country Health Profile 2019, presentato oggi a Bari, in Italia le possibilità di sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi di una patologia oncologica è più elevata se paragonata a quella degli altri europei, nonostante il nostro Paese presenti percentuali di screening relativamente basse.

Nel documento emerge infatti che, a titolo di esempio, il livello di sopravvivenza dopo la contrazione di un cancro al seno si attesta all'86%, a fronte di un 83% a livello europeo; anche per quanto riguarda il tumore alla prostata i numeri sono positivi, con un 90% dei pazienti che sconfiggono il loro male, contro l'87% di quelli che ci riescono in Europa.

La situazione è analoga anche per quanto riguarda il tumore al colon, con un 64% di possibilità di superare la malattia, maggiore rispetto al 60% registrato a livello comunitario, e il cancro ai polmoni, dove invece la percentuale arriva al 16% nel Belpaese, fermandosi invece al 15% a livello continentale.

Il rapporto è stato realizzato sulla base di dati provenienti da 26 Stati membri dell'UE, i cui sistemi sanitari sono stati analizzati e messi a confronto.

Bene il Ssn

Promosso il Servizio sanitario nazionale, del quale nel rapporto viene sottolineata l'efficacia, in quanto esso è in grado di fornire "di norma cure efficaci e tempestive per i pazienti oncologici".

Davanti al nostro Paese, secondo le rilevazioni degli esperti, ci sarebbe soltanto Cipro, che si laurea dunque Paese dove i malati oncologici possono nutrire le maggiori possibilità in Europa di guarire.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook