01:58 15 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
4121
Seguici su

Il consiglio dei Ministri valuterà un provvedimento per estendere ai cellulari il registro pubblico delle opposizioni, sinora riservato alla rete fissa.

Se il provvedimento dovesse passare, gli utenti delle compagnie di rete mobile potranno iscriversi al registro pubblico delle opposizioni per non ricevere più chiamate indesiderate di telemarketing. Gli operatori dei call center, prima di chiamare un numero telefonico, dovranno verificare che il cliente non sia iscritto al registro e che abbia dato il consenso a ricevere telefonate.

L'iter, però, non sarà immediato. In caso di approvazione, il Consiglio dei Ministri dovrà consultarsi sia con le associazioni a difesa dei consumatori che con gli operatori commerciali. In caso di responso positivo, l'estensione al registro delle opposizioni potrebbe arrivare a fine 2020.

Cos'è il RPO

Si tratta di un servizio gratuito di cui l'utente si può avvalere affinché i propri dati non vengano utilizzati per attività di telemarketing. L'iscrizione nel registro serve per opporre all'operatore commerciale l'utilizzo del numero di telefono presente negli elenchi pubblici per scopi pubblicitari. 

L'utente ha quattro modi per chiedere l'iscrizione al registro. 

  1. via web, attraverso la compilazione di un modulo elettronico;
  2. via telefono, chiamando il numero verde RPO;
  3. via email, inviando il modulo con posta elettronica;
  4. via posta, con raccomandata.
Tags:
Smartphone, pubblicità, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook