12:31 25 Gennaio 2020
Italia
URL abbreviato
115
Seguici su

Niccolò Bizzarri, studente universitario di Firenze, è morto a causa di una caduta provocata da una buca sull'asfalto. L'incidente è avvenuto in centro, nella zona universitaria vicino Piazza Brunelleschi dove il ragazzo frequentava i corsi.

La tragedia è avvenuta lunedì nel centro di Firenze, zona universitaria non lontana dal Duomo. La vittima, un ragazzo disabile di 21 anni, era iscritto alla facoltà di Lettere Antiche dove era anche rappresentante degli studenti per Lista Aperta. Lungo il tragitto il ragazzo in sedia a rotelle, è caduto sull'asfalto a causa di una buca. Nonostante i primi risultati dell'incidente non fossero preoccupanti, lo studente è poi deceduto a causa di un attacco cardiaco.

"Niccolò era sulla strada, perché lì il marciapiede è molto stretto. Su una buca, la carrozzina si è ribaltata. Nicco, cadendo in avanti, si è ferito in faccia, tanto da perdere un dente. Non riusciva poi a muovere il braccio destro. Immediata la corsa in ospedale, a Santa Maria Nuova, dove è stato trattenuto tutto il pomeriggio" racconta Filippo Ungar, amico e rappresentante degli studenti in Senato accademico per Lista Apertaò

Nonostante un'iniziale sollievo, dovuto alle condizioni apparentemente non gravi di Niccolò, quest'ultimo "Dopo poco ha avuto un arresto cardiaco, ma ogni tentativo di rianimazione è stato vano. Così, il nostro amato Niccolò se n’è andato, lasciando in noi un vuoto profondissimo", ha raccontato Filippo Ungar al quotidiano fiorentino la Nazione.

Durante la sua uscita dalla biblioteca di Lettere in Piazza Brunelleschi, zona non molto lontana dal Duomo di Firenze, Niccolò Bizzarri è morto a causa di una buca nell'asfalto. Il giovane soffriva dalla nascita di una malattia degenerativa, la sindrome di Duchenne, che lo aveva progressivamente costretto alla disabilità motoria, tanto da vivere gli ultimi dieci anni in carrozzina.

La Procura di Firenze ha disposto il sequestro della salma, che si trova adesso all'ospedale di Careggi, a medicina legale, per effettuare accertamenti sul caso e determinare le cause effettive della morte dello studente. Sotto sequestro anche la porzione di selciato in cui Niccolò era caduto, anche se quando sono state sistemate le transenne, la buca era già stata riasfaltata. I magistrati cercheranno di capire la dinamica anche avvalendosi delle riprese delle telecamere di videosorveglianza della zona.

Tags:
Firenze
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik