06:12 11 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
0 32
Seguici su

L'Istat rivela per oltre una famiglia su 5 è l'unica fonte di sostentamento. La spesa per le pensioni sale del 2,2%, ma più di un anziano su tre riceve meno di 1000 euro al mese.

I trasferimenti pensionistici rappresentano più di tre quarti del reddito familiare disponibile per quasi 7 milioni e 400mila famiglie, mentre sono l'unica fonte di reddito per oltre oltre 2 milioni e 600 mila famiglie, il 21,9% dei casi. Lo rivela l'Istat che mette anche in evidenza come, in presenza di nuclei familiari vulnerabili, la presenza di un pensionato riduce l'esposizione al rischio di povertà. Addirittura in alcuni casi, il rischio sarebbe dimezzato. 

Relativamente all'anno 2018 sono circa 16 milioni i pensionati, per un numero complessivo di trattamenti pensionistici erogati di 23 milioni. La spesa totale pensionistica, inclusa la componente assistenziale, ha subito un incremento annuale del 2,2%, raggiungendo i 293 miliardi di euro.

Il peso relativo della spesa pensionistica sul Pil si attesta al 16,6%, un decimale in più rispetto al 2017 (16,5%) e segna un'interruzione rispetto al trend decrescente dello scorso triennio

Tuttavia più di un pensionato su tre vive con un reddito mensile inferiore a mille euro. Il 36,3% dei pensionati riceve ogni mese meno di 1.000 euro lordi, il 12,2% non supera i 500 euro. Solo un pensionato su quattro supera i 2000 euro mensili. L'Istat segnala anche una forte diseguaglianza di reddito fra i pensionati. Al quinto con redditi pensionistici più alti va il 42,4% della spesa complessiva.

Tags:
INPS, pensioni, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook