04:28 03 Marzo 2021
Italia
URL abbreviato
0 33
Seguici su

L'idea del progetto è quella di aumentare la produzione di gas naturale e trasportarlo al porto di Panigaglia con la spola dei traghetti. Preoccupazione degli ambientalisti che temono un sovraccarico dell'area portuale.

La Snam accetta la sfida dell’Europa, che spinge verso la sostituzione del fossile con il gas naturale, e presenta un piano strategico per aumentare la potenzialità degli impianti di rigassificazione di gas liquefatto. Il progetto è quello di un nuovo sistema di trasporto del gas, attraverso traghetti carichi di cisterne, che attraverso una fitta spola collegherebbero gli impianti Snam al porto di Panigaglia, per caricare le navi. 

L'opera prevede, da quanto si legge nel progetto, "l’installazione di quattro baie di carico per autocisterne con gas naturale liquido, tre pompe di rilancio per trasferire il gas stoccato nei serbatoi, una nuova strada interna funzionale al transito delle autocisterne, le tubazioni per alimentare il sistema, un fabbricato di attesa e controllo e due aree di sosta".

Il gas naturale liquido (GNL) ricevuto dalle metaniere viene trasferito ai serbatoi, dove viene immagazzinato a meno di 160 gradi. Dopo di che è portato agli impianti di vaporizzazione per tornare allo stato gassoso. Il trasporto avverrà via mare, attraverso i traghetti. 

Un'idea che fa storcere il naso agli ambientalisti, che temono un sovraccarico di traffico che renderebbe l'area potenzialmente a rischio. Considerando anche che nella stessa area insistono differenti interessi e attività, tra container e navi crociera, traffici mercantili e militari, diportisti, cantieri, piscicoltori, etc. 

"Si conferma la volontà di continuare a riempire il golfo spezzino di impianti e di attività a rischio di incidente rilevante, mentre il porto non ha neppure un piano complessivo di sicurezza portuale", ha scritto il giurista ambientale Marco Grondaggi sul suo profilo facebook. 

Il progetto è stato depositato al ministero dell'Ambiente, che dovrà valutare se assoggettarlo alla valutazione di impatto ambientale (VIA). 

Tags:
gas, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook