21:11 14 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
0 40
Seguici su

Secondo una stima di Coldiretti, gli italiani hanno preso, in media, 2 chili in più durante le feste. Mangiare frutta di stagione, verdura e legumi, ecco quali sono i cibi migliori per riprendersi dalle abbuffate natalizie.

L'Epifania tutte le feste porta via, ma lascia in media 2 chili in più per italiano. La causa principale sono le abbuffate natalizie, che equivalgono a una assunzione di 15 milia-20 mila calorie in più rispetto al fabbisogno giornaliero.

Secondo le stime di Coldiretti/Ixé solo per il Pranzo di Natale e cenoni della vigilia e Capodanno sono stati consumati 70 milioni di chili tra pandori e panettoni, 74 milioni di bottiglie di spumante, tonnellate di pasta, 6 milioni di chili tra cotechini e zamponi e frutta secca, pane, carne, salumi, formaggi e dolci per un valore totale di circa 5 miliardi di euro.

Ma non sono solo i panettoni, la frutta secca, le fritture e le leccornie a provocare l'aumento di peso, ma anche la vita più sedentaria e la sospensione temporanea dell'attività sportiva durante le vacanze natalizie. Per questa ragione per circa il 47% degli italiani, la principale preoccupazione dopo le feste sarà quella di smaltire i chili in eccesso.

I cibi da scegliere per tornare in forma

Per disintossicarsi e recuperare il peso acquistato durante le vacanze non bisogna smettere di mangiare, ma mangiare meglio. Prodotti di stagione, frutta e verdura e alimenti genuini, come l'olio di oliva o il succo di limone.

Ecco quali sono gli alimenti più adatti per disintossicarsi e tornare in forma dopo le abbuffate natalizie. 

  • Arance: piene di vitamina C, che non solo aiuta a combattere influenza stagionale e raffreddore, ma favorisce la circolazione, ossigena i tessuti e contrasta i radicali liberi. 
  • Mele: frutto nutriente e saziante con un basso apporto calorico. Disintossicanti grazie al potassio e alla sua azione antidiarroica, servono anche a regolare il colesterolo. 
  • Pere: ricche di acqua, fibre, saziano senza apportare molte calorie, nonostante contengano zuccheri semplici come il fruttosio. Sono inoltre adatte per chi soffre di intestino pigro.
  • Kiwi: ricchi di vitamina C, fosforo, acqua e potassio sono molto importanti per il metabolismo e particolarmente indicati per migliorare il funzionamento dell’intestino.
  • Carote: ricche di vitamina A, indispensabile per la salute degli occhi e della pelle, 
  • Finocchi: stimolano la digestione, combattono la nausea e la stitichezza, grazie all'alto contenuto di acqua e fibre.

In generale, aggiunge Coldiretti, nella dieta non vanno trascurate tutte le verdure a foglia larga, sia quelle che si mangiano crude, come la lattuga, il radicchio, la indivia e tutte quelle da insalata, sia le verdure da cottura, come cavoli, spinaci e cicoria. Non dimenticare neanche i legumi, come fagioli, ceci, lenticchie e piselli, ricchi di ferro e fibre. Ma non dimenticare che i legumi sono ricchi di calorie, quindi vanno mangiati con moderazione.

Tags:
Natale, Coldiretti, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook