18:14 26 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
0 30
Seguici su

Due bambini imprenditori gestivano un bar illegale nel quartiere Librino di Catania, servendo alcolici, fuochi d'artificio e gestendo la cassa del locale. Denunciato il padre.

A Catania “imprenditori si nasce”, la Polizia di Stato ha scoperto un bar clandestino gestito alla luce del sole da due bambini.

Il bar è stato costruito abusivamente con materiale provvisorio ricadente su suolo pubblico e collegato a un locale di una palazzina abitata, di proprietà del Comune.

L’esercizio commerciale abusivo si trovava nel rione Librino di Catania e lì i due minori servivano bevande alcoliche, assistevano gli avventori nel gioco d’azzardo e nel periodo natalizio vendevano fuochi d’artificio.

Il padre dei due minori e un fratello maggiorenne, sono stati denunciati dalla Polizia di Stato per vari reati, tra cui vendita e cessione di fuochi d’artificio a minori di 18 anni, sfruttamento del lavoro minorile, occupazione di edifici e suolo pubblico, mancanza della tabella dei giochi proibiti.

I due bambini erano ormai abili anche nel gestire la cassa del bar illegale e all’arrivo della Polizia, uno dei due per protesta ha acceso dei fuochi d’artificio dentro e fuori il locale abusivo.

Correlati:

Buche d'Oro, altri 9 arresti a Catania per mazzette su lavori Anas
Tribunale di Catania condanna a 13 anni il gioielliere di Nicolosi che uccise 2 ladri
Salvini indagato per sequestro di persona, procura di Catania chiede autorizzazione a procedere
Tags:
Polizia, lavoro minorile
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook