16:43 27 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
323
Seguici su

Autobomba esplode in un quartiere di Foggia nei pressi dello stadio comunale, il clima di paura cresce dopo l'omicidio di un 53enne con metodi mafiosi e l'incendio di due bar.

La scorsa notte una bomba è esplosa a Foggia in via D’Aragona, a pochi metri dal cimitero comunale. L’ordigno, come riporta il FoggiaToday, sarebbe stato collocato sotto una Range Rover andata completamente distrutta. Danneggiate anche le auto prossime al Rover, tra cui una Fiat Punto bianca e la saracinesca di un locale posto a pochi metri.

La potente detonazione ha fatto saltare il cuore in gola ai residenti, ricaduti nel terrore dopo i precedenti fatti di cronaca che attanagliano la città da giorni. Solo ieri è stato ucciso a Foggia un uomo che nel 2016 fu pestato come ritorsione per un prestito da 80mila euro non restituito dal nipote. L’uomo lavorava nel settore della compravendita auto usate e nel 1974 perse il padre, ucciso nei pressi dello stadio comunale.

La notte di Capodanno, mentre tutti festeggiavano l’inizio di un nuovo anno, venivano dati alle fiamme due bar. Ma la città vive da anni una situazione di assedio da parte della criminalità organizzata, che è molto attiva nel racket ai negozianti e nell’usura. Ricordiamo che a Foggia nell'aprile del 2019 fu ucciso un carabiniere durante una sparatoria.

Tragedia evitata

Un residente di via D’Aragona, ha testimoniato al TGcom24 che stava uscendo con la figlia di sette mesi in braccio nei momenti in cui esplodeva la bomba, ma ha rinunciato perché la piccola ha avuto un lievissimo malore. Se fossero usciti l’esplosione li avrebbe investiti in pieno ha raccontato l’uomo.

Correlati:

Foggia, prostituzione minorile e sequestro giovani: fermati 6 rom
Foggia, ucciso un carabiniere durante una sparatoria
Foggia, ex agente penitenziario uccide moglie e due figlie e poi si toglie la vita
Tags:
Autobomba, Bomba
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook