20:39 04 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
0 60
Seguici su

Un astronomo siciliano compierà il giro d'Italia in 365 giorni, lungo il perimetro nazionale. La grande corsa ha avuto inizio stamattina all'alba.

Inizia di corsa il nuovo decennio l'astrofisico Luca Naso, catanese di 39 anni. Con gli occhi rivolti verso le stelle ma i piedi ben piantati per terra, il trentanovenne originario di Caltagirone, città famosa per le sue pregiate ceramiche, ha lanciato una singolare sfida per il 2020: quella di correre per 365 giorni lungo il "bordo dell'Italia", tracciando con i propri passi il perimetro nazionale. 

Correre ai confini è il suo singolare progetto, un' impresa grande e ambiziosa che ha avuto inizio stamattina all'alba e di concluderà il 31 dicembre. Luca percorrerà 8300 chilometri due tappe giornaliere da 15 chilometri ciascuna. Alle 7.30 è partito dal lungomare di Catania per le prime due tappe del suo percorso che lo porteranno a Reggio Calabria entro il 4 gennaio. Da lì risalirà l'intero stivale. Per il supporto logistico Luca farà affidamento sulle tante persone che lo seguono e che credono nel suo progetto. 

 “Questa impresa – spiega Luca Naso a BlogSicilia –  rappresenta per me la possibilità di esplorare l’ignoto. Creo qualcosa che prima non esisteva, definisco un nuovo standard, con cui magari altri in futuro potranno confrontarsi. Il senso più bello di questa impresa sarà proprio quello di fare un salto al buio, un esperimento sociale la cui riuscita si regge sulla fiducia e sull’energia delle persone che incontrerò e che non conosco ancora”.

Una sfida "all'inerzia" spiega l'astronomo-runner, ai blocchi che il cervello pone davanti ad un problema e ai vari alibi che si crea per non affrontarlo e fuggire. Una sfida contro la paura di fallire, dell'ignoto e a tutti quelli ostacoli, dice Luca, che non permettono di realizzare i propri sogni. Con la sua impresa, l'astronomo-runner vuole dare l'esempio.

Tags:
sport, Catania, Sicilia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook