08:35 01 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
0 02
Seguici su

Stabile il numero di incidenti e meno morti per strada. Tornano però le stragi del sabato sera: 79 incidenti gravi e 50 decessi nei soli mesi di ottobre e novembre, secondo Asaps.

Lievemente in calo il numero di incidenti stradali rilevati dalla Polizia e dall'Arma dei carabinieri nel 2019. Sono 70.801, l'1,3% in meno rispetto al 2018. Stabile il numero dei sinistri con esito mortale, fermo a 1.480, lo 0,6% in meno rispetto al 2018,. Anche il numero delle vittime stradali si è ridotto a 1.566 rispetto all'anno passato, 46 in meno. Ma va evidenziato che nel dato del 2018 sono incluse anche le 43 vittime del crollo del viadotto Polcevera a Genova.

Autostrade più rischiose

Si rischia di più in autostrada che non nelle strade a viabilità ordinaria. Si è ridotto dell' 1% il numero di vittime in strade urbane e extraurbane (15 in meno rispetto all'anno scorso), mentre i sinistri mortali in autostrada sono stati 7 in più, con un incremento del 3,1%. Escludendo le vittime del crollo di Genova, nel 2019 si contano 15 decessi in più sulle autostrade. 

Le stragi del sabato sera

Il dato inquietante viene dall'Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale. Dalle pagine del Giornale,  Giordano Biserni, presidente Asaps, lancia l'allarme: nei soli mesi di ottobre e novembre l'osservatorio ha registrato ben 79 incidenti gravi, che hanno causato la morte di 50 ragazzi e il ferimento di altri 166. 

Il fenomeno, che sembrava archiviato, si è ripresentato non solo a causa di "un allentamento dei controlli, con la carestia più volte segnalata di etilometri, la carenza di pattuglie", spiega Biserni, ma soprattutto per "l'assoluta latitanza delle campagne contro l'abuso di alcool e droghe". A questo "desolante quadro" va aggiunto l'uso indiscriminato degli smartphone durante la guida, causa di numerosi incidenti. 

Tuttavia al 1° gennaio al 15 dicembre 2019 sono  3.859.538 i controlli effettuati dalle pattuglie di vigilanza stradale e 2.376.484 infrazioni al Codice della strada contestate. Per quanto riguarda i controlli con etilometri e precursori sono stati 1.264.314 gli autisti esaminati, di cui 23.800 sanzionati per guida in stato di ebbrezza (+2,2% rispetto al 2018), mentre quelli denunciati per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti sono stati 2.156 (-6,7%).

Tags:
Polizia, strade, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook