05:05 31 Marzo 2020
Italia
URL abbreviato
1013
Seguici su

La nave della ong sbarcherà nella mattinata nel porto di Pozzallo. Orlando: " primo salvataggio di libici in fuga, drammatica conferma della situazione nel Paese".

E' stato assegnato il POS di Pozzallo alla Alan Kurdi, la nave della Ong Sea Eye che nella prima mattinata del 27 dicembre aveva tratto in salvo 32 persone tutte di nazionalità libica, in fuga dal loro paese. Lo sbarco è avvenuto pochi minuti fa.

​La ong ha commentato sul suo profilo twitter che la "spiacevole attesa sarebbe evitabile se l'Europa finalmente concordasse un meccanismo prevedibile".

​A bordo dell'imbarcazione ci sono 10 minori, alcuni in tenera età, 5 donne una incinta. La decisione è stata assunto tenendo conto delle condizioni di vulnerbilità in cui versano i passeggeri. Per alcuni di loro è stata chiesta l'evacuazione medica. 

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando ha commentato la vicenda sui social. "La nave #AlanKurdi ha tratto in salvo 32 cittadini libici. Dopo e insieme a migliaia di migranti da diversi paesi e bloccati in Libia è questo il primo salvataggio di libici in fuga dal loro paese, drammatica conferma della gravissima situazione di guerra civile nel Paese", ha twittato. 

​La situazione in Libia si è difatti aggravata dopo che il premier turco, Recep Tayyp Erdogan, ha promesso il suo intervento a sostegno del leader del governo di unità nazionale libico. 

   

Tags:
Migranti, Sicilia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook