03:22 29 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
120
Seguici su

A Natale 6 milioni di italiani non hanno fatto i regali e non è la classifica dei nuovi tirchi italiani, ma delle persone che non hanno sufficienti fondi per concedersi quello che per loro è un lusso.

6 milioni di italiani non hanno potuto fare regali a Natale perché privi delle risorse economiche per farlo. Sono i dati pubblicati da Coldiretti che fotografa una situazione di sofferenza per migliaia e migliaia di famiglie di italiani.

E come sempre più ricerche mettono in evidenza, la distanza tra le famiglie più facoltose e quelle più povere si amplia, con le prime sempre più ricche e le seconde sempre più in difficoltà.

I dati fanno parte dell’analisi Coldiretti Ixè e sintetizzati nel comunicato pubblicato da Coldiretti di recente.

2,7 milioni di italiani nel 2019 sono stati costretti a chiedere aiuto per il cibo da mangiare, è quanto risulta attraverso i dati “sugli aiuti alimentari distribuiti con i fondi Fead attraverso l’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (Agea)”.

I nuovi poveri ricevono in particolare i pacchi alimentari, perché rispondono alle esigenze di pensionati, disoccupati, famiglie con bambini. Sono categorie di persone che per pudore preferiscono questo tipo di aiuto al pranzo condiviso nelle strutture caritatevoli.

Solo 113mila hanno chiesto l’accesso alle mense dei poveri, a fronte di 2,36 milioni che hanno accettato l’aiuto delle confezioni di prodotti.

453mila sono bambini poveri italiani

Coldiretti conta 453mila bambini poveri italiani, qui, sul territorio nazionale non nei Paesi in via di sviluppo, ed hanno meno di 15 anni.

Il sostegno degli italiani non manca, secondo lo studio a Natale il 48% degli italiani in qualche modo partecipa ad iniziative di sostegno per aiutare le famiglie di italiani più bisognose.

Caritas italiana, Banco Alimentare, Croce Rossa italiana, Comunità di Sant’Egidio, Banco delle Opere di Carità, Associazione Banco Alimentare Roma, Sempre insieme per la Pace, sono tra le numerose associazioni che si occupano di sostenere le famiglie più indigenti.

La spesa sospesa

Partendo dalla nota consuetudine tutta partenopea del “caffè sospeso” pagato a favore di una persona che non si conosce, Coldiretti ha ideato “La spesa sospesa” presso i mercati degli agricoltori di Campagna Amica. In questo modo è possibile donare una spesa di prodotti alimentari a chi ha difficoltà economiche.

Correlati:

Allarme di Coldiretti sulla scomparsa dei terreni agricoli in Italia
Coldiretti, spumante batte champagne: record esportazioni con +9% nel 2019
Coldiretti, Natale: gli italiani spenderanno €5mld a tavola
Tags:
Povertà
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook