05:19 24 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
0 01
Seguici su

L'attività di notifica degli atti sarà sospesa dall'Agenzia delle entrate durante le due settimane di vacanze tra Natale ed Epifania: 300mila le cartelle del fisco "congelate".

Dal 24 dicembre al 6 gennaio nessuna notifica degli atti arriverà dall'Agenzia delle entrate, che ha deciso di fare uno stop delle attività fino a dopo l'Epifania, nelle due settimane tra Natale e l'Epifania era previsto l'invio di circa 322mila atti che invece resteranno sospesi, ad eccezione di quelli inderogabili (circa 17mila).

Lo stop delle attività è parte di un percorso che mira, come obiettivo, a presentare un'Agenzia delle entrate più vicina al cittadino, alle imprese ed ai professionisti; un passo avanti questo come i precedenti già avviati, per esempio la possibilità di interagire con l'Agenzia direttamente attraverso il proprio pc, il proprio tablet o smartphone per garantire una maggiore fruibilità dei servizi ai contribuenti.

I nuovi servizi proposti dall'Agenzia danno la possibilità al cittadino di controllare 24/7 la propria situazione debitoria, chiedere la rateizzazione o la sospensione delle cartelle oppure verificare la presenza di qualche richiesta di pagamento, così come richiedere una copia della Comunicazione delle somme dovute con i bollettini di pagamento. 

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook