11:35 23 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
0 20
Seguici su

La bimba, rapita da scuola il 20 dicembre a Milano dal padre siriano, è stata ritrovata in Danimarca grazie al lavoro degli investigatori. Non si tratta del primo tentativo di rapimento, in quanto già due anni fa il padre aveva sottratto la figlia alla madre portandola in Siria.

Gli uomini della squadra mobile di Milano e quelli dello Scip della Polizia hanno rintracciato in Danimarca la bimba di 11 anni rapita dal padre siriano, Maher Balle, il 20 dicembre a Milano mentre la piccola andava a scuola. Questo non è il primo caso in cui l'uomo tenta di sottrarre la figlia alla ex-moglie, bensì la seconda. Già due anni prima il padre 42enne aveva rapito la bimba portandola in Siria.

Il rapimento, avvenuto davanti all'entrata di scuola, è passato inosservato al personale dell'istituto che probabilmente non era informato della situazione famigliare. Infatti dopo la separazione dei due, la bambina era stata totalmente affidata alla madre. Una volta arrivati a Aarhus, in Danimarca, i due sono stati rintracciati dagli investigatori grazie al Gps del telefono utilizzato dalla bimba per chiamare la madre domenica sera.

Il rapimento del 2017

Per la bimba di 11 anni il rapimento del 20 dicembre è stato il secondo tentativo del padre di sottrarla alla madre. Nel 2017 quest'ultimo aveva già preso la figlia e portata in Siria, dove ha vissuto due anni, al termine dei quali a novembre ha riportato la figlia in Italia, presentandosi al Tribunale di Milano e riconsegnando la piccola alla madre.

Proprio a palazzo di giustizia meneghino l'uomo era accusato di sottrazione internazionale di minore, ma per lui i giudici avevano stabilito un periodo di "messa in prova".

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook