20:12 24 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
0 15
Seguici su

Tirando le somme dell'anno che sta per finire, Sputnik ricorda gli eventi più importanti delle questioni interne ed estere del Belpaese avvenute nel 2019.

Salvini contro la Francia sui migranti

Quest'anno il leader della Lega Matteo Salvini è stato più aggressivo che mai sulla questione dei migranti. Infatti Salvini aveva portato alla riunione di Helsinki a luglio una bozza di riforma per rendere obbligatoria una ripartizione dei migranti in tutti e 28 i Paesi dell’Unione Europea, non considerando più Malta e Italia come porti sicuri e vicini per gli sbarchi.

Dopo il no dei francesi e dei tedeschi, Salvini è tornato all'attacco dopo le rivelazioni della falsificazione dei documenti dei migranti portata avanti dalla Francia al confine di Ventimiglia. La riunione di Helsinki si è chiusa con una contrapposizione tra il blocco franco-tedesco e quello di italo-maltese.

In risposta i tecnici del Viminale giunti per rappresentare l'Italia in assenza del ministro dell'Interno Salvini all'incontro informale convocato dal presidente francese Emmanuel Macron sulle migrazioni nel Mediterraneo e la Libia, hanno votato contro la proposta della Francia per un documento comune.

I ministri dell'Interno riuniti a Parigi hanno discusso la possibilità d'istituire un meccanismo volontario per trasferire rapidamente i richiedenti asilo sbarcati nei porti italiani e maltesi. Inoltre hanno promosso un’assistenza finanziaria e tecnica per facilitare il rapido rimpatrio dei migranti che non hanno diritto alla protezione dell'asilo.

Ma la proposta non è riuscita ad accontentare Salvini, che chiedeva una distribuzione più equa dei migranti in arrivo. L'Italia e Malta sostengono che il diritto internazionale, secondo cui i salvati in mare dovrebbero essere portati al più vicino porto sicuro, è destinato a far fronte a naufragi e ad altre emergenze, e non alla migrazione di massa. Emmanuel Macron ha attaccato il ministro dell'Interno Matteo Salvini, ritenendo "ingiustificata" la sua assenza alla riunione informale di Parigi sui migranti.

A novembre la gendarmeria francese ha scoperto i clandestini nascosti in un tir vicino Nizza e senza perder tempo li ha subito rimpatriati in Italia. La vicenda non poteva passare inosservata dal leader della Lega Matteo Salvini, sostenitore della linea dura in materia di immigrazione e in aggiunta col dente avvelenato nei confronti del presidente francese Emmanuel Macron.

Sea Watch, Carola Rackete denuncia Salvini

Il 12 giugno la nave Sea Watch dopo aver soccorso 52 persone a largo della Libia ha rifiutato il porto di Tripoli perché non lo considerava come sicuro. Di conseguenza Matteo Salvini ha firmato il divieto di ingresso, transito e sosta alla nave.

Il 29 giugno la Sea Watch è approdata a Lampedusa. La capitana della nave Carola Rackete è stata arrestata dagli uomini della Guardia di Finanza ma poi è tornata libera, ma è sotto indagine per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e per la violazione dell'articolo 1100 del Codice della navigazione. In questo contesto la capitana avvia una battaglia giuridica contro il ministro degli Interni Matteo Salvini.

Elezioni europee: Lega primo partito

Alle elezioni europee a maggio la Lega ha ottenuto il 34,3% dei voti e la rappresentanza più ampia: 25 europarlamentari. Il Partito Democratico, il secondo partito con il 22,7% dei voti, ha 18 seggi nel Parlamento europeo. Il Movimento Cinque Stelle si è invece fermato al 17,1% e ha mandato a Strasburgo 15 deputati.

Nel nuovo Parlamento europeo sono entrati anche Forza Italia (che ha raccolto l'8,8% dei consensi) e Fratelli d'Italia (che ha preso il 6,5%). I due partiti, con i loro eurodeputati, sono andati a rimpolpare rispettivamente le fila del Partito popolare europeo (Ppe) e dei Conservatori e riformisti europei (Ecr).

L'Italia è rappresentata nel Parlamento europeo in totale dai 73 deputati. Il nuovo Parlamento Europeo si è insediato il 2 luglio, data in cui si è tenuta la prima sessione plenaria del parlamento neoeletto.

La crisi del governo

Ad agosto, il leader della Lega Matteo Salvini ha dichiarato prima di voler tornare al voto e successivamente ha chiesto una mozione di sfiducia al Senato contro il premier Conte.

Il presidente del Consiglio, in attesa del voto al Senato, si è dimesso.

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha incaricato l’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte di formare un nuovo governo.

Martedì 3 settembre il premier Giuseppe Conte aveva sciolto le riserve sulla squadra di governo che ha poi prestato giuramento il 5 settembre, davanti al Presidente della Repubblica. Il 9 settembre il governo guidato da Conte, a maggioranza M5s-Pd, ha incassato la fiducia alla Camera dei Deputati e il 10 settembre la fiducia anche al Senato.

Il nuovo governo a maggioranza M5s-Pd formato da 21 ministri, è il 66esimo esecutivo dalla nascita della Repubblica italiana.

L'addio di Matteo Renzi al PD e la fondazione di Italia Viva

Il 16 settembre Matteo Renzi ha annunciato l'addio al Pd, scatenando le reazioni contrariate di molti esponenti Dem, che non hanno esitato a definire la mossa dell'ex sindaco di Firenze "un errore".

Nei giorni successivi l'ex premier italiano ha poi reso nota la fondazione di un nuovo soggetto politico, Italia Viva, al quale sono immediatamente passati alcuni dei sostenitori di Renzi del Pd.

Il 18 settembre 2019 un nuovo partito politico Italia Viva (Iv) è stato fondato. Renzi ha assicurato che lui in prima persona e il suo partito faranno di tutto per evitare l'aumento delle tasse in questa legislatura con il governo Pd-M5s, che tra l'altro ha incassato la sua fiducia.

L'inchiesta Angeli e Demoni

Lo scorso 27 giugno è saltato alle cronache dei maggior giornali l’operazione dei carabinieri di Reggio Emilia che ha messo agli arresti domiciliari 18 persone coinvolte in un presunto traffico di minori nel comune di Bibbiano.

Le indagini sono partite a causa della quantità sospetta di denunce provenienti dai servizi sociali dell’Unione Val d’Enza, con un centro di sostegno per minori denominato La Cura a Bibbiano.

Secondo le accuse, gli assistenti sociali e gli psicologi coinvolti nell’indagine avrebbero cercato di guadagnare manipolando i bambini spingendoli ad ammettere di aver subito abusi e violenze in famiglia in realtà mai avvenuti.

In questa maniera i minori non solo venivano sottoposti a sedute di psicoterapia da 135 euro l’una, pagate dal comune per un danno economico quantificabile a 200.000 euro, ma una volta strappati dalle famiglie venivano successivamente affidati, dietro compenso, a famiglie di amici e conoscenti degli accusati.

L’inchiesta Angeli e Demoni ha portato alla luce un presunto sistema criminale che gestiva gli affidi dei minori.

Tra gli indagati c’è lo stesso sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti, autosospeso dal Pd, accusato d’abuso di ufficio e falso per aver "assegnato dei locali a una onlus” alla quale apparteneva il centro di sostegno per minori denominato La Cura. A quanto pare, come dichiarato dal suo avvocato non è coinvolto nei maltrattamenti sui minori, ma solo per aver assegnato i locali in maniera illecita.

Il prefetto di Reggio Emilia, a seguito dell’annullamento da parte della Cassazione dell’obbligo di dimora nei confronti dell’esponente locale del Pd, ha stabilito che il sindaco di Bibbiano Andrea Carletti può tornare a fare il sindaco della cittadina emiliana. 

Cina-Italia, firmato Memorandum su Via della Seta

Il presidente cinese Xi Jinping ha annunciato nel 2013 il progetto Nuova Via della Seta. Tale iniziativa, prevede il miglioramento delle vie commerciali attualmente esistenti e la creazione di nuove con lo scopo di congiungere, economicamente e non, oltre 60 Paesi tra Asia centrale, Europa e Africa.

L'iniziativa ruota attorno alla promozione e al miglioramento delle relazioni commerciali tra la Cina e le altre nazioni coinvolte. A maggio Italia e Cina hanno firmato 29 protocolli, tra cui 19 intese istituzionali e 10 accordi commerciali che vanno dalla finanza al fisco, dall'innovazione alla tecnologia, dai beni culturali al commercio ai porti passando per l’energia. 

“La ‘Via della Seta’ è un’opportunità storica per aprire nuovi mercati a favore delle nostre imprese, tessendo profonde relazioni commerciali che potranno produrre importanti opportunità di investimento”, ha affermato il premier Giuseppe Conte.
Le Sardine

Il movimento delle Sardine è un movimento di attivismo politico italiano, nato a Bologna lo scorso novembre durante la campagna elettorale per le elezioni regionali in Emilia-Romagna del 26 gennaio 2020 in opposizione al populismo e al sovranismo che caratterizza alcuni partiti della destra italiana.

I loro valori sono tipici della sinistra, come si legge sul loro profilo su Facebook: solidarietà, accoglienza, rispetto, diritti, inclusione, non violenza e antifascismo.

Obiettivo dichiarato è la Lega: le Sardine hanno acquisito la notorietà proprio grazie ad una manifestazione flash mob in centro a Bologna in funzione anti-Carroccio, dopo che il 14 novembre al Paladozza era andata in scena la kermesse elettorale leghista con Salvini e la candidata governatrice Lucia Borgonzoni.

Il leader delle Sardine, il 32enne bolognese Mattia Santori, non respinge l'ipotesi di fondare un partito, in virtù della popolarità raggiunta in tutto il Paese del movimento anti-Lega.

Le Sardine hanno alcune proposte per la politica, a partire dalla revisione dei decreti sicurezza, insieme alla richiesta di fare politica nelle sedi proprie e di porre fine al clima di "campagna elettorale" perenne. Ai ministri chiedono poi di comunicare solo per canali istituzionali.

Acqua alta a Venezia

© Sputnik . Alessandro Rota
Nella tarda serata di martedì 12 novembre, a causa del maltempo e della fitta pioggia, l'acqua alta, fenomeno abituale a Venezia, ha raggiunto il livello record di 1,87 m, il secondo più alto dal 1966, quando raggiunse 1,94. 

Sono stati registrati due decessi e ingenti danni in tutta la città d'arte.

In particolare gravi sono stati i danni avvenuti nella Basilica di San Marco, dove l'acqua ha raggiunto 110 cm d'acqua, mentre la cripta è stata completamente sommersa. 

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnano, ha dichiarato che i danni ammontano ad almeno 1 miliardo di euro.

Ascesa della mafia nigeriana in Italia

Sono aumentati del 400% i sequestri e del 1000% le confische eseguiti dal Dipartimento Investigativo Antimafia nei confronti delle organizzazioni criminali. Il 2019 vede l'affermazione e l'ascesa delle organizzazioni criminali straniere, in particolare della mafia nigeriana. Queste organizzazioni hanno rapporti continui e costanti con la madre patria. Non è una mafia raffinata, non ha la capacità di pervadere settori della società come le organizzazioni criminali tradizionali ma non per questo va sottovalutata. 

Recentemente la squadra mobile di Bologna in collaborazione con altre province dell'Emilia e Bergamo hanno condotto un'operazione anticrimine che ha portato all’arresto di 15 persone con l’accusa di associazione criminale di stampo mafioso. Controllavano il business della droga a Torino e gestivano le reti di pusher di barriera Milano. Tra le varie attività criminali c'era anche il business della prostituzione.

La polizia ha anche recuperato una sorta di statuto interno, chiamato 'Green bible', Bibbia Verde, che è un codice di regole per gli affiliati della mafia nigeriana.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook