05:57 05 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
135
Seguici su

Lufthansa disposta a investire nella newco italiana, ma prima chiede la riduzione della flotta aerea e del personale, per procedere con la ristrutturazione e aumentare la profittabilità.

Torna a farsi sentire Lufthansa che propone la propria ricetta per la fase due del salvataggio Alitalia. A parlare è il CEO e presidente della compagnia tedesca, Carsten Spohr, che chiede due condizioni in cambio: ristrutturazione della società e profittabilità.

"Questa è la mia logica quando ho parlato ai player italiani nelle scorse settimane. Altrettanto importante è sapere che questi due fattori non possono andare uno senza l'altro", ha dichiarato il manager, ai vertici del gruppo dal maggio 2014.  

Come dovrà avvenire la ristrutturazione

La parola d'ordine è tagliare. Tagliare per ridurre i costi e aumentare i profitti per rotta. Serve dunque una riduzione della flotta, attualmente composta da 113 velivoli. Il numero di aerei a cui ambisce il numero uno di Lufthansa è 90. In seguito potranno anche essere aumentati, come avvenuto per Swiass e Austrian Airlines. Ma solo dopo la ristrutturazione la società tedesca metterà i soldi per il salvataggio. 

Sul tavolo anche il taglio del personale dipendente. I tedeschi puntano a una newco con un asset da 5-6000 dipendenti. Il piano presentato dal supercommissario di recente nomina, Giuseppe Leogrande, prevede la cassa d'integrazione straordinaria per 1180 dipendenti sino al 23 marzo 2020, Un accordo da raggiungere entro il 31 dicembre 2019, termine di scadenza per l'attuale cassa. 

 

Tags:
Lufthansa, Alitalia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook