08:42 31 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
8133
Seguici su

Il leader del Carroccio ha risposto allo scherno e all'illazione del leader del Movimento Cinque Stelle Luigi Di Maio che, commentando il cambio di casacca di tre senatori passati alla Lega, aveva testualmente parlato di "mercato delle vacche".

Il leader della Lega Matteo Salvini, in visita al carcere napoletano di Poggioreale per trovare gli agenti della polizia penitenziaria, ha difeso la scelta di coerenza dei 3 senatori campani che hanno deciso di lasciare il Movimento Cinque Stelle per passare al Carroccio.

"Di solito i parlamentari lasciano l'opposizione per andare in maggioranza. I due senatori campani hanno lasciato la maggioranza per andare all'opposizione perché non ne potevano più dei Bonafede, Conte e Di Maio".

Poi Salvini ha voluto sottolineare che dietro il cambio di casacca non c'è stata alcuna promessa della Lega agli ex senatori pentastellati.

"Lo hanno fatto senza che nessuno abbia promesso loro niente per il futuro", ha aggiunto.

In aggiunta Salvini ha così risposto a chi gli chiedeva se aveva intenzione di ricorrere alle vie legali contro chi insinuasse che il passaggio dei senatori al Carroccio fosse una sorta di acquisto.

"Se qualcuno andrà avanti a parlare di soldi, di mercato delle vacche, di un tanto al chilo sarò a costretto a farlo".

"Mercato delle vacche" e "quanto costa al kg un senatore" per la Lega: un furioso Di Maio aveva così commentato l'uscita dal MoVimento dei 3 senatori Ugo Grassi, Stefano Lucidi e Francesco Urraro.

Conte ai delusi del M5s: non scommettere su Salvini

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, da Bruxelles aveva inviato un messaggio ai delusi del M5s per tamponare l'emorragia di parlamentari in fuga verso la Lega di Salvini.

"Chi scommette su Salvini, fa male i suoi calcoli...Lancio questo messaggio alle forze politiche della maggioranza e ai parlamentari tutti, a chi si sente di non aver potuto dare un contributo fin qui: noi stiamo lavorando di qui al 2023 per riformare il Paese, c’è in cantiere il Green deal, la riforma della giustizia, la riduzione della burocrazia", ha dichiarato il premier.

Attrarre gli scontenti del M5s per indebolire la maggioranza

Tradotta in linguaggio semplice, quanto sta accadendo in Parlamento, con il passaggio dei parlamentari M5s Francesco Urraro, Ugo Grassi e Stefano Lucidi alla Lega, si configurerebbe come un tentativo di indebolimento della maggioranza. Il centrodestra prova in questo modo a mettere in difficoltà il Governo quando bisognerà approvare le leggi future.

Il benvenuto di Matteo Salvini ai tre parlamentari ex-M5s

Matteo Salvini ha affidato ad un tweet il messaggio di caloroso benvenuto ai tre parlamentari ex-M5s.

"Diamo il benvenuto nella grande famiglia della Lega ai senatori Ugo Grassi, Francesco Urraro e Stefano Lucidi che sul Mes e su tanto altro sono rimasti coerenti con i propri ideali, rinnegati dai 5Stelle ormai a rimorchio del Pd. #StopMes e avanti tutta!"

Tags:
Italia, Senato, M5S, Movimento 5 Stelle, Matteo Salvini, Lega
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook