14:58 24 Gennaio 2020
Italia
URL abbreviato
461
Seguici su

È deceduto Davide Vannoni, l'uomo che ha inventato il controverso Metodo Stamina. Aveva 53 anni.

Morto a Torino Davide Vannoni, lo scienziato e politico inventore del metodo Stamina, con cui asseriva di poter curare malattie che la scienza non era ancora in grado di curare.

Vannoni è morto all’età di 53 anni a causa di una malattia incurabile.

Tutto iniziò nel 2007, quando Vannoni, che lavorava in Ucraina e dove sperimentò personalmente una cura, fece sapere al mondo che aveva trovato una cura con le cellule staminali che poteva curare diverse malattie neurodegenerative.

Tuttavia la sua richiesta di brevetto è stata respinta negli Stati Uniti dove l’aveva presentata. Nonostante il respingimento degli Stati Uniti, l’Aifa e la Regione Lombardia gli accordarono l’uso della cura sui malati, come cura compassionevole e a carico del sistema sanitario nazionale e quindi da somministrate presso la struttura pubblica degli Ospedali civili di Brescia.

La procura di Torino aprì subito una inchiesta perché ci vide del marcio e la sua ipotesi di reato, truffa ai danni dello Stato e dei pazienti, trovò conferma nei test scientifici condotti dalla comunità scientifica internazionale, che mai riuscì a dimostrare l’effettiva validità scientifica del metodo Vannoni.

Ciò nonostante, spinti dalla disperazione e dalla speranza di guarire dove la prassi medica scientificamente comprovata ha fallito, decine di persone malate terminali hanno speso decine di migliaia di euro per sottoporsi alle cure di Vannoni.

L’epilogo dopo l’intervento del ministero della Salute che ha bocciato e bloccato l’uso del metodo Vannoni sui pazienti. In seguito il biologo Vannoni è stato condannato a 22 mesi di carcere per associazione a delinquere con la sua Fondazione Stamina.

Tags:
Morte
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik