08:26 29 Gennaio 2020
Italia
URL abbreviato
0 50
Seguici su

Indagato il vicedirettore di Aisi dalla procura di Caltanisseta per false informazioni riferite ai pm, nell'ambito del processo Montante.

Il processo al "sistema Montante" rischia di travolgere l'Aise. Nell'indagine della procura di Caltanissetta è finito vicedirettore del servizio segreto civile, Valerio Blengini per le false deposizioni rese ai pm, nell'ambito del'inchiesta sull'ex leader di Confindustria Sicilia, Antonello Montante, terminata con una condanna a 14 anni. 

Era stato il giudice per le udienze preliminari a disporre, al termine del processo con rito abbreviato, la trasmissione degli atti ai pm, per valutare le posizioni di Mario Parente e Blengini, rispettivamente numero uno e due dell'Aisi.

Mentre per il capo dell'Aisi la procura nissena ha disposto per competenza la trasmissione degli atti a Roma, per Blengini ha emesso un avviso di conclusione indagini. 

Oggetto delle indagini della procura è  la deposizione di Blengini sull’incontro con Bruno Megale, questore di Caltanisseta all'epoca dei fatti. Secondo l'accusa il numero due i Aisi chiese chiese notizie sul colonnello dei carabinieri Pino D’Agata, a processo col rito ordinario, per sapere se fosse indagato, secondo l’accusa. Megale non rispose e scrisse una relazione sull'accaduto. Blengini aveva detto ai giudici di aver chiesto le informazioni per valutare l'opportunità di trasferire D'Agata in Sicilia. 

Tags:
servizi segreti, Sicilia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik