21:12 25 Gennaio 2020
Italia
URL abbreviato
256
Seguici su

Nella Giornata mondiale sul consumo di suolo arriva la denuncia allarmante di Coldiretti: "scomparso un quarto delle campagne italiane".

Sull'ultima generazione grava la colpa della perdita in Italia di più di un quarto dei terreni coltivati (-28%) per colpa della cementificazione selvaggia e dell'abbandono, frutto di un modello di sviluppo sbagliato che ha ridotto l'area agricola utilizzabile in Italia nell'ultimo quarto di secolo (25 anni) ad appena 12,8 milioni di ettari.

Questo quadro sconcertante viene fuori da un'analisi della Coldiretti resa nota in occasione della Giornata mondiale del suolo. 

La perdita dei terreni agricoli a seguito del consumo di suolo, in aggiunta ai cambiamenti climatici, che portano dietro di sé precipitazioni più abbondanti e intense, vanno a peggiorare significativamente la capacità del terreno di assorbire l'acqua, andando a creare così condizioni più favorevoli per fenomeni naturali deleteri come frane e smottamenti.

"Il risultato è che sono saliti a 7252 i comuni italiani, ovvero il 91,3% del totale, che sono a rischio frane e/o alluvioni," sostiene la Coldiretti.

"Per proteggere la terra e i cittadini che vi vivono, l’Italia deve difendere il proprio patrimonio agricolo e la propria disponibilità di terra fertile con un adeguato riconoscimento sociale, culturale ed economico del ruolo dell’attività agricola", si sottolinea nel comunicato.

Conte: governo impegnato a protezione dell'ambiente

Dati ampiamente recepiti dal governo come indicano le dichiarazioni di Giuseppe Conte. 

"Intendo testimoniare il ruolo di primo piano che il mio governo vuole svolgere nella protezione dell'ambiente e lanciare un messaggio di sistema che possa coinvolgere tutte le categorie produttive, il mondo della scuola e quello delle imprese per trovare soluzioni innovative per collocare il nostro paese in posizione avanzata nella gestione sostenibile del suolo".

Dissesto idrogeologico in Italia

I problemi del territorio e il grande rischio idrogeologico che grava sull'Italia vengono ricordati ogni volta che il Belpaese viene colpito da ondate di maltempo. Nell'ultimo mese il maltempo ha messo in ginocchio Venezia, Matera e più di recente il nord-ovest, con Piemonte e Liguria particolarmente colpite.

Tags:
Economia, Coldiretti, Italia, Agricoltura, Ambiente
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik