19:12 20 Gennaio 2020
Italia
URL abbreviato
243
Seguici su

Un pacco bomba indirizzato al ministero dell'Interno è stato trovato e disinnescato dagli artificieri in ottobre. La notizia rimaneva top secret.

Un pacco bomba indirizzato al ministero dell'Interno è stato trovato e disinnescato dagli artificieri ancora alla fine di ottobre. Fino a oggi la notizia rimaneva top secret. Lo riporta il quotidiano Leggo.

Secondo quanto scrive il giornale il mittente del pacco è stato un movimento che si è firmato “Nemici dello Stato”. Nel pacco sono stati trovati i ritagli di un quotidiano che inneggiavano al ritorno di Matteo Salvini al ministero degli Interni. 

Il gesto non è stato ancora rivendicato.

Il pacco era potenzialmente pericoloso: conteneva un innesco collegato a un contenitore di polvere da sparo e delle batterie.

A scoprire il pacco bomba è stato uno degli addetti allo smistamento della corrispondenza istituzionale alla sede delle poste centrali. Durante la scansione ai raggi X il dipendente ha notato una piccola macchina nera e delle forme anomale sulla radiografia. 

Di conseguenza l'esperto ha subito contattato gli agenti dell'antisabotaggio che hanno disinnescato la bomba.

Sono state avviate delle indagini coordinate dal pool antiterrorismo della procura di Roma e condotte dalla Digos della questura insieme alla Scientifica.

Per ora si esclude la matrice anarchico insurrezionalista, infatti il tipo di assemblaggio dell'esplosivo ha indirizzato gli inquirenti su piste investigative diverse.

Nel 2017 nello stesso ufficio postale fu fatto brillare un altro ordigno artigianale.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik