04:48 08 Dicembre 2019
Il primo ministro italiano Giuseppe Conte al summit della Nato di Londra

Conte esclude dazi Usa: "tema non trattato con Trump"

© REUTERS / Henry Nicholls
Italia
URL abbreviato
0 05
Seguici su

Il premier Giuseppe Conte è intervenuto nella conferenza stampa a margine del vertice londinese dell'Alleanza Atlantica, affrontando diversi temi d'attualità: dazi Usa, riforma giustizia e prescrizione, Libia, Mes.

Rispondendo alle domande dei giornalisti alla domanda sui dazi minacciati dall'amministrazione statunitense a danno di Francia e Italia per il piano di introdurre la web tax contro i giganti del web americani, Conte si è mostrato molto deciso, lasciando trapelare ottimismo: di dazi "non se ne è parlato, dunque non sono all'orizzonte, mentre abbiamo parlato della possibilità di cooperare nel campo industriale e aerospaziale", ha detto il presidente del Consiglio.

Ai cronisti presenti che insistevano sulla questione ha ribadito: "Non ne abbiamo parlato, quindi non mi aspetto affatto", ha affermato con convinzione Conte.

Tecnologia 5G

Discutendo dei possibili rischi legati alla tecnologia 5G, argomento discusso con il presidente americano, Conte ha spiegato di aver "chiarito a Trump che applicheremo la nostra legislazione, che è tra le più avanzate", cosa che "garantirà la protezione" da qualunque rischio.

"L'Italia non può sfilarsi da una tecnologia, l'Italia applica tutte le misure di protezione e di controllo che abbiamo normativamente introdotto e tutti gli strumenti di protezione di cui ci siamo dotati", la dichiarazione di Conte.

Prescrizione

Sulla riforma della prescrizione, tema che ha nuovamente fatto litigare le forze della maggioranza, Conte ha fatto sapere il governo è impegnato per assicurare garanzie e durata ragionevole processi, escludendo attriti insanabili e rischi sulla tenuta dell'alleanza che lo appoggia.

"Sulla prescrizione al di là delle dichiarazioni che legittimamente i leader politici rendono, comunque stiamo lavorando. E’ chiaro che ci sono delle posizioni politiche in cui ciascuno tiene a rimarcare la propria posizione, ma poi al tavolo tecnico si va avanti e stiamo trovando la soluzione".

Conte ha poi ribadito che la prescrizione deve fermarsi dopo la sentenza di primo grado, affinché i processi termino con una sentenza di colpevolezza o assoluzione: questo deve essere accompagnato dal rispetto dell'esigenza di avere tempi ragionevoli per la giustizia.

"Dobbiamo contemperare queste esigenze: che un processo si concluda con una condanna o una assoluzione e non con l’estinzione e si concluda in tempi ragionevoli".

Dossier Libia

Sul tavolo anche la questione libica.

"Abbiamo parlato a lungo della Libia, ho richiamato la sua sensibilità per una soluzione politica per la quale ci battiamo. Dobbiamo assolutamente avere il loro appoggio per indirizzare una soluzione politica", ha affermato il premier, rilevando l'alleanza tra Stati Uniti e Italia e la scelta euro-atlantica del nostro Paese e al tempo stesso l'importanza del coinvolgimento statunitense nella risoluzione del conflitto.
Mes

Al premier Conte è stato chiesto se ha sollevato la questione del Mes nelle discussioni con i leader dei Paesi europei dell'Alleanza Atlantica. Il premier ha preferito non entrare nei dettagli.

"Sono occasioni per confrontarsi con i colleghi su vari temi, non entro nel dettaglio, ma posso assicurare che per difendere gli interessi nazionali non mi distraggo mai", ha affermato, invitando il cronista a fare la sintesi della sua risposta.

Tags:
partito Democratico, M5S, Movimento 5 Stelle, Donald Trump, dazi, Giuseppe Conte, USA, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik