22:12 07 Dicembre 2019
Incidente stradale

Manovra economica 2020, arriva anche la RC auto familiare. Ania: ‘vittoria di Pirro’

© AFP 2019 / Jiji Press
Italia
URL abbreviato
112
Seguici su

Nella manovra economica 2020 il M5s riesce a inserire un emendamento sulla rc auto familiare e grida vittoria. L'Associazione delle imprese assicuratrici Ania, la considera la 'vittoria di Pirro'.

La manovra economica 2020 approderà al Senato lunedì 9 dicembre alle ore 12:00 dopo essere passata per la Camera dei Deputati. Martedì 10 inizierà la discussione in aula, come stabilito a seguito della conferenza dei capigruppo.

Alla legge di bilancio 2020 si aggiunge un nuovo ingrediente, ed è la Rc auto familiare. Grazie a questa misura, infatti, i componenti di uno stesso nucleo familiare potranno scegliere la classe di merito più conveniente posseduta da un altro membro della famiglia e sostituirla alla propria.

Il Movimento 5 stelle, che ha promosso l’iniziativa, la considera un’altra sua grande vittoria a favore dei cittadini, ma l’Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici (Ania), già parla di ‘vittoria di Pirro’ e spiega le sue ragioni in un comunicato stampa ufficiale.

Secondo l’Ania la norma depotenzia la sicurezza stradale e l’equità sociale:

“Quel che si legge, e cioè che con la nuova norma le famiglie italiane prenderanno ‘finalmente una boccata d’ossigeno’, potendo contare su un forte risparmio sul premio della rc auto, non corrisponde a realtà”. Scrive nel comunicato stampa l’Ania.

“Al contrario, questa disposizione, se definitivamente approvata, condurrebbe a conseguenze davvero distorsive per la sostenibilità del sistema assicurativo della rc auto, a danno di tutti gli utenti”.

Secondo l’Ania, se l’emendamento inserito in commissione Finanze alla Camera, dovesse essere approvato in via definitiva al Senato, andrebbe ad azzerare gli incidenti commessi dagli utenti “disinvolti” alla guida, premiandoli a danno di chi invece alla guida assume un comportamento virtuoso.

Si tratterebbe, perciò, più di un favore fatto a chi negli ultimi anni ha fatto incidenti, che una boccata di ossigeno per gli italiani buoni guidatori.

L’Ania scrive anche che la norma andrebbe a danno di chi vive da solo e di quei nuclei familiari che hanno una sola auto, perché “non potrebbero avvalersi delle nuove agevolazioni”.

“L’assicurazione rc auto, a forte vocazione sociale, persegue da sempre finalità protettive, preventive ed educative a tutela degli utenti della strada. La compartecipazione dell’assicurato al costo dell’operazione assicurativa in ragione del suo stile di guida e della sua sinistrosità costituisce prima garanzia per tutti i cittadini, disincentivando condotte spericolate o comunque imprudenti”.

E prosegue:

“Cancellare la ‘storia’ pregressa di ciascun conducente in sede di rinnovo equivale, perciò, a negare i principi di fondo che dovrebbero regolare il settore”.

Ania lancia infine un messaggio al Legislatore:

“E, dunque, quel che ci si dovrebbe attendere da un legislatore illuminato è la messa in assetto di regole che incentivino, anziché depotenziare, comportamenti e stili di guida corretti e virtuosi”.

Correlati:

Lettera Ue all’Italia sulla manovra economica: “Il piano non rispetta il target riduzione debito”
Conte e manovra economica: ‘Dette tante falsità, ma le bugie hanno le gambe corte’
Manovra economica, M5s presenta emendamenti e chiede l’IMU alla Chiesa Cattolica
Tags:
legge di bilancio, Movimento 5 Stelle, M5S
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik