16:16 08 Dicembre 2019
Gratta e vinci

Nel gioco d'azzardo il banco vince sempre, anche se è lo Stato

Italia
URL abbreviato
0 01
Seguici su

Seguendo i dati del primo rapporto sul gioco pubblico in Italia, quest'anno lo Stato ha ottenuto dal gioco legale un profitto di circa 14 miliardi di euro, valore aggiunto che rappresenta l'1% del Pil nazionale.

Secondo i dati presentati ieri a Roma dall'Associazione concessionari giochi pubblici (Acadi), il primo rapporto sul gioco pubblico in Italia ha registrato una "vincita" da parte dello Stato di 14 miliardi di euro di valore aggiunto, che rappresentano l'1% del Pil nazionale.

Dei profitti ricavati dal gioco legale, il 55% di questi finisce all'Erario (nel 2018 10,3 miliardi di euro, 160 miliardi negli ultimi 20 anni), mentre il restante 45% è destinato alla filiera distributiva dei vari giochi. Il gioco legale ha quindi consentito di far emergere risorse in passato consumate da giochi d'azzardo come le slot machines ed i casinò online illegali.

Il rapporto stilato da Acadi fornisce anche una stima sul numero di impiegati a tempo pieno, che risultano essere circa 78,500. L'occupazione di questi ultimi ed il profitto generato dal gioco legale sono però a rischio, a causa delle norme introdotte, in 18 regioni su 20, riguardo le limitate fasce d'orario consentite al gioco e le distanze minime che devono intercorrere tra i punti vendita e le zone sensibili, come scuole, chiese ed ospedali. Serve quindi un accordo istituzionale per garantire la sopravvivenza del settore.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik