10:59 09 Dicembre 2019

Dietrofront: Biella dice sì alla cittadinanza onoraria a Liliana Segre

© AP Photo / Luca Bruno
Italia
URL abbreviato
8123
Seguici su

Il Consiglio comunale della città piemontese, amministrata dal centrodestra, ha votato una nuova mozione, priva di riferimenti politici, che è stata sottoscritta e votata da tutti i consiglieri di maggioranza e di opposizione.

Il Comune di Biella conferirà la cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre, testimone della Shoah e reduce dal campo di concentramento nazista di Auschwitz.

Dopo le polemiche dei giorni scorsi per la decisione della giunta di centrodestra di non attribuire il riconoscimento alla senatrice a vita ma di concederlo al conduttore televisivo Ezio Greggio, il Consiglio comunale ha votato una nuova mozione, priva di riferimenti politici, che è stata sottoscritta e votata da tutti i consiglieri di maggioranza e di opposizione.

Ricordiamo che lo stesso Ezio Greggio, per esprimere solidarietà a Liliana Segre per il mancato conferimento della cittadinanza onoraria, aveva rifiutato la riconoscenza onoraria del comune capoluogo piemontese.

Cittadinanza onoraria a Liliana Segre divide

La senatrice a vita promotrice della commissione contro l'odio e l'intolleranza sul web, bersaglio di insulti antisemiti quotidiani e minacce, nell'ultimo periodo ha ricevuto la cittadinanza onoraria da diversi comuni, così come anche qualche rifiuto.

Ricordiamo ad esempio la decisione del Comune di Pescara, che ha negato la cittadinanza onoraria a Liliana Segre sulla base della mancanza di legami con il territorio e la realtà locale. In risposta è intervenuta l'amministrazione comunale di Spoltore, piccolo centro confinante con il capoluogo abruzzese, che ha offerto la cittadinanza onoraria a Liliana Segre.

"Siamo pronti a conferire noi la cittadinanza onoraria a Liliana Segre. Sta accadendo qualcosa di inquietante e vergognoso in Italia", ha dichiarato preoccupato il sindaco Luciano Di Lorito.
Tags:
Italia, Società
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik