22:41 07 Dicembre 2019

Papà di Luca Sacchi: Anastasiya probabilmente nasconde qualcosa

Anastasiya Kylemnyk / facebook
Italia
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Anastasiya sa più di quanto non dice. Il papà di Luca Sacchi, Alfonso Sacchi, ormai ne è convinto. Anche l'ex compagno di classe Giovanni Princi è a conoscenza di fatti ma tace?

Alfonso Sacchi, il padre del 25enne Luca Sacchi ucciso da un colpo di pistola sparato alla nuca in zona Colli Albani a Roma, crede che ci siano troppi silenzi. Silenzi colpevoli, di chi si sta forse difendendo da qualcosa. Ma da cosa?

Il papà di Luca è ormai convinto che, l’ex fidanzata del figlio, Anastasiya Kylemnyk, sa molto di più di quello che fino a ora ha detto. Ne ha parlato durante un'intervista rilasciata a Il Messaggero di oggi.

Rispondendo alla domanda se Anastasiya stava nascondendo qualcosa ha replicato: "Probabilmente sì, visti i suoi comportamenti". 

E crede, Alfonso, che anche Giovanni Princi, ex compagno di scuola del figlio sappia molto più di tutta questa storia: "riguardo Princi, penso che un amico si sarebbe comportato diversamente. L’amicizia è un’altra cosa", riferisce a Il Messaggero.

Il Princi e Anastasiya si difendono per non svelare particolari che li porterebbero a essere indagati? O tacciono per paura?

La storia dice di un acquisto di droga commissionato a Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, che sono gli assassini di Luca Sacchi, e che doveva essere presumibilmente pagato con dei soldi che erano nello zaino che Anastasiya aveva sulle sue spalle. Sullo zaino c’è mistero, perché alcuni testimoni parlano di uno zaino scambiato o di un doppio zaino. Purtroppo non ci sono telecamere che dicano molto di più sulla dinamica dei fatti e bisogna affidarsi ai testimoni, ma i più diretti non parlano.

Alfonso Sacchi non si dà pace. Non gli basta sapere chi è l’assassino di suo figlio e sapere che ora è in carcere e attende un giusto processo. Il signor Alfonso vuole capire il motivo vero. Il figlio era coinvolto o non era coinvolto nell’acquisto della droga? E se non era coinvolto, allora chi ha organizzato la trattativa con i due spacciatori? E perché si è arrivati a questo drammatico epilogo?

Forse il processo fornirà qualche elemento in più sull'omicidio di Luca Sacchi.

Correlati:

Omicidio Luca Sacchi, mamma di uno dei killer denuncia il figlio
Omicidio Luca Sacchi, condotta l'autopsia: tentò di difendersi dalle bastonate. Presto i funerali
Roma, chiesa gremita per i funerali di Luca Sacchi, assente la fidanzata
Tags:
Roma, omicidio
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik