10:40 09 Dicembre 2019

Femministe di "Non Una di Meno" in corteo a Roma

© Foto : Facebook
Italia
URL abbreviato
120
Seguici su

Il noto gruppo femminista ha deciso di scendere in piazza a Roma in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

"Oggi la marea femminista tornerà a inondare le strade di Roma contro la violenza patriarcale, economica, istituzionale al grido di Non Una Di Meno. Scendiamo in piazza per affermare che l'unico cambiamento possibile è a partire dalla rivolta permanente: dalle pratiche, dalle lotte, dalla solidarietà femminista", afferma il movimento femminista sui social network, presentando la manifestazione in corso di svolgimento a Roma.​

Sulle pagine social del movimento Non Una di Meno, si ricorda che la manifestazione odierna avviene a Roma, a cui "secondo il Rapporto Eures su “Femminicidio e violenza di genere”, spetta il primato di città con più femminicidi in Italia nel 2018." Inoltre le femministe polemizzano con la sindaca pentastellata Virginia Raggi, colpevole di voler chiudere "i luoghi pilastro della lotta alla violenza contro le donne" nella capitale: Lucha y Siesta e la Casa Internazionale delle Donne.

 

L'organizzazione "Non Una di Meno" ricorda che ogni 72 ore in Italia una donna viene uccisa da una persona di sua conoscenza, solitamente il suo partner; tre femminicidi su quattro avvengono in casa; il 63% degli stupri è commesso da un partner o ex partner; continuano le violenze di genere.

Proprio alla vigilia della manifestazione, un'altra donna, una 30enne rumena, è stata uccisa a coltellate, in provincia di Palermo: il presunto omicida sarebbe un imprenditore 50enne, che secondo gli investigatori avrebbe ucciso la sua amante perchè temeva che rivelasse la loro relazione alla moglie.

Intanto il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri ha annunciato via Twiter lo sblocco di fondi per gli orfani di femminicidio. "I soldi non restituiscono l'affetto mancato, ma con 12 milioni da lunedì finanzieremo borse di studio, spese mediche, formazione e inserimento al lavoro". 

Tags:
Italia, Roma, Manifestazione, Società, donne
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik