03:58 08 Dicembre 2019

Fioramonti, provvedimento di sospensione contro prof anti-sardine

© REUTERS / Remo Casilli
Italia
URL abbreviato
6715
Seguici su

Il ministero dell'Istruzione valuta il provvedimento di sospensione per il docente leghista che avrebbe minacciato i suoi studenti di non andare in piazza con le "sardine". Fioramonti: "Condotta lesiva dei valori costituzionali".

Inammissibili le condotte di un docente lesive dei valori costituzionali. Lo scrive il ministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti riguardo alle parole del professore anti-sardine di Fiorenzuola, nel piacentino. 

"Educare al rispetto dei principi della Costituzione è uno dei fondamenti dell’istituzione scolastica - ha scritto il ministro sui social - tra questi vi sono certamente il diritto a manifestare liberamente il proprio pensiero ed a partecipare alla vita pubblica secondo i modi garantiti dalla Costituzione stessa".

L'insegnante avrebbe minacciato i suoi studenti su Facebook: "Sarò in piazza a controllare, se vi becco renderò la vostra vita un inferno". Il ministero non ci sta, manifestare è un diritto fondamentale garantito dalla carta costituzionale a cui un docente deve attenersi, al di là delle appartenenze politico-ideologiche. 

"Non sono perciò assolutamente ammissibili condotte lesive di tali valori, o che addirittura mettano a rischio la fiducia della comunità scolastica", ha precisato il Fioramonti.

E così adesso, il professore di italiano e latino rischia un provvedimento di sospensione.

"A tutela dei diritti degli studenti e della stessa scuola ho attivato gli uffici del MIUR per verificare i fatti e procedere con provvedimento immediato alla sospensione", scrive il ministro sulla sua pagina Facebook. 

"A tutela dei diritti degli studenti e della stessa scuola ho attivato gli uffici del MIUR per verificare i fatti e procedere con provvedimento immediato alla sospensione".

Lo scrive su Facebook il ministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti, riferendosi alle dichiarazioni rivolte agli studenti da un professore di Italiano e Latino di una scuola del Piacentino in vista della manifestazione che le Sardine hanno organizzato a Fiorenzuola per domenica.

"Educare al rispetto dei principi della Costituzione è uno dei fondamenti dell'istituzione scolastica, tra questi vi sono certamente il diritto a manifestare liberamente il proprio pensiero e a partecipare alla vita pubblica secondo i modi garantiti dalla Costituzione stessa. La scuola è inclusiva e, per definizione, deve educare al pensiero critico e indipendente. Anche il corpo docente, nell'esercitare la sua importantissima funzione, deve attenersi a questi principi, trasferendoli agli studenti, per non venir meno ai suoi doveri. Non sono perciò assolutamente ammissibili condotte lesive di tali valori, o che addirittura mettano a rischio la fiducia della comunità scolastica".
Tags:
M5S, ministero dell'istruzione, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik