23:59 07 Dicembre 2019
Aereo Alitalia in decollo dall'Aeroporto Leonardo da Vinci di Roma.

Alitalia: i sindacati annunciano sciopero nazionale per il 13 dicembre

© Sputnik .
Italia
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Lo sciopero del 13 dicembre, proclamato dai sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto aereo, è la seconda azione negli ultimi anni compiuta a sostegno della compagnia aerea italiana Alitalia.

Sciopero nazionale di 24 ore del trasporto aereo programmato per venerdì 13 dicembre. Lo hanno proclamato Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto aereo. Alla base della protesta il perdurare della crisi di Alitalia, la situazione del comparto del trasporto aereo, per il quale i sindacati chiedono a tutte le aziende l’applicazione del contratto di settore, e il rifinanziamento del Fondo di Solidarietà del trasporto aereo.

"Le scriventi Organizzazioni sindacali hanno proclamato ed effettuato una prima azione di sciopero di 4 ore lo scorso 26 luglio, a seguito della grave crisi che imperversa nel settore del Trasporto Aereo. [...] Permangono ad ora immutate tutte le problematiche che hanno determinato la crisi della compagnia italiana Gruppo Alitalia e non sussistono al momento certezze che essa si possa concludere senza impatti sul fronte del lavoro. [...] In particolare la società Alitalia sta attualmente applicando la CGIS ad oltre 1000 lavoratori FTE del personale di terra e volo, oltre a presentare una serie di criticità contrattuali non risolte legate all'impiego ed al costo del lavoro del personale, aumentando l'incertezza per il futuro dell'azienda", si legge nel comunicato stampa congiunto.

"Per queste ragioni le scriventi Federazioni Nazionali della Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto aereo proclamano la seconda azione di sciopero nazionale di 24 ore dalle 00.01 alle ore 24.00 del giorno 13 dicembre 2019 di tutti i lavoratori e le lavoratrici delle aziende facenti parte delle Associazioni in indirizzo appartenenti al Trasporto Aereo. Le strutture regionali e territoriali delle Organizzazioni sindacali si rendono disponibili ad incontri per la definizione dei servizi minimi da garantire in occasione del presente sciopero", conclude il comunicato stampa.

Atlantia, alla vigilia della presentazione delle offerte vincolanti per il salvataggio della compagnia Alitalia, ci ripensa e lascia l'azienda a rischio fallimento. Atlantia e Fs, adesso rimasto capocordata, avrebbero dovuto sottoscrivere circa il 35% della Newco, versando un capitale di 800 milioni. La compagnia Delta avrebbe versato il 12,5% e il resto il Mef. Oggi il cda di Atlantia ha ritenuto che "in mancanza di significative evoluzioni del negoziato", "non si sono realizzate le condizioni necessarie per l'adesione di Atlantia al consorzio per presentare un'offerta vincolante su Alitalia". 

Lufthansa nel frattempo non prende impegni su Alitalia: l'ad Carsten Spohr smentisce iniezioni di capitali e conferma che una valutazione si farà dopo la ristrutturazione della compagnia. Atlantia prende atto della mancanza di significative evoluzioni e prende tempo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik