17:06 07 Dicembre 2019
Un Babbo Natale a lavoro in un centro commerciale

Natale, 15 mila opportunità di lavoro sotto le feste

© AP Photo / Robert F. Bukaty
Italia
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Le Agenzie del Lavoro offrono circa 15 mila proposte di lavoro per il periodo natalizio, dovute anche ai picchi di attività dei commercianti e delle aziende. Insieme a questi settori, più tradizionali, anche offerte per il mondo digitale e l'industria 4.0.

Per il periodo natalizio aumentano le offerte di lavoro, anche stagionale, in vari settori, dal turismo alla grande distribuzione e al commercio, con un totale di circa 15mila offerte, che includono anche proposte per il mondo digitale e per l'industria 4.0, come riporta una rilevazione di Assolavoro, l'Agenzia Nazionale delle Agenzie per il Lavoro.

"Il periodo natalizio è legato indissolubilmente alle figure di Babbo Natale e dei suoi aiutanti. Centri commerciali, catene di negozi e anche i singoli punti vendita ricercano personale che possa intrattenere grandi e bambini, ricreando la tipica atmosfera natalizia. Per rivestire i ruoli di Santa Claus e dei suoi aiutanti elfi è necessaria una predisposizione al rapporto col pubblico e al contatto umano, pazienza, fantasia, ottime doti comunicative ed empatiche", si legge nel comunicato stampa di Assolavoro.

Tuttavia insieme ai settori più tradizionali, i cui picchi di attività del periodo natalizio richiedono un aumento di personale, si registrano richieste per le aziende. Oltre a un picco di offerte per il turismo, dove sono richiesti personale alberghiero, animatori ma anche assistenti per agenzie viaggio e costumer services, si registra anche un elevato livello di richieste per magazzinieri, inventaristi, scaffalisti e addetti al confezionamento oltreché banconisti esperti per i reparti di pescheria e macelleria, addetti alla cassa e all’assistenza clienti per le varie attirivtà di commercio alimentare.

Per il settore alta moda e lusso numerose offerte per hostess, shop assistant e store manager, in vista dei numerosi clienti stranieri che si precipiteranno in Italia per fare shopping durante il periodo natalizio. Tra le lingue straniere richieste sono presenti inglese, russo, arabo e cinese. L'industria 4.0 fa poi il suo ingresso fra i settori con richiesta di personale, con offerte per posizioni di "narrowcaster", cioè esperti nel campo della comunicazione digitale e delle crazione di contenuti, e posizioni di "maker", cioè personale con multiple conoscenze tecnologiche.

La tipologia di contratto offerto

Come si legge nel comunicato stampa di Assolavoro, "I contratti di somministrazione stipulati con una Agenzia per il Lavoro prevedono per il lavoratore stessi diritti, stesse tutele e stessa retribuzione di coloro che sono occupati alle dirette dipendenze dell’azienda presso cui si svolge l’attività. I contratti collegati al periodo natalizio hanno una durata solitamente compresa entro i tre mesi, ma rappresentano l’occasione per fare le prime esperienze o per migliorare la propria condizione di lavoro, oltre che per avviare percorsi verso la stabilizzazione. Solitamente si richiede disponibilità a lavorare su turni e nei giorni festivi, flessibilità negli orari, buona conoscenza di almeno una lingua straniera".

Le persone che, nel corso del 2018, hanno avuto accesso attraverso le Agenzie per il Lavoro ad almeno un contratto di lavoro dipendente, con la retribuzione prevista dal CCNL e tutte le tutele garantite dalla legge, risultano 800mila mentre la media mensile dei lavoratori impiegati in somministrazione è pari a 430mila. La metà dei lavoratori somministrati ha meno di 34 anni e solo nel 2017 ben 100mila giovani sono entrati per la prima volta nel mercato del lavoro tramite una Agenzia.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik