18:31 07 Dicembre 2019
Trento

Trento migliore città italiana per qualità della vita

CC BY-SA 3.0 / Franco Visintainer
Italia
URL abbreviato
230
Seguici su

Trento si conferma migliore città per qualità della vita nel 2019, pubblicata la nuova classifica di ItaliaOggi e Università La Sapienza. Roma migliora, mentre il Sud resta in coda alla lista.

Regina delle città italiane per qualità della vita è Trento secondo l’annuale classifica stilata dall’Università La Sapienza in collaborazione con ItaliaOggi. Trento ancora una volta prima tra le 107 province italiane (110 prima dell’accorpamento delle province in Sardegna, passate da 8 a 5).

Trento vince per qualità della vita sotto vari punti di vista: lavoro, ambiente, tempo libero, turismo.

Ultima della classifica Agrigento con 0 punti (Crotone è penultima con 28,99 punti), che viene impietosamente dipinta come una città “con problemi strutturali atavici” eppure è la città della Valle dei Templi, patrimonio Unesco e luogo da cui è transitata la storia di antichi popoli.

In generale è migliorata la qualità della vita in tutta Italia secondo il report, dal momento che si vive bene in 65 province su 107, rispetto alle 53 del 2016 e alle 56 del 2017, poi diventate 59 nel 2018.

L’Italia cresce in qualità della vita, ma con molti chiaro scuri.

Il primo capoluogo di regione è Aosta al sesto posto della classifica con 838,63 punti, scendiamo al 13° posto per trovare una prima grande città italiana dove si colloca Bologna con 818,83 punti, Firenze è al 17° posto (746,09 punti) e Milano al 29° posto, con Venezia giusto un gradino sotto.

La prima provincia del Sud Italia fa la sua comparsa al 69° posto, ben oltre le prime 65 province, ed è Potenza con 483,24 punti, seguita da Matera con 479,92 punti. Al 71° posto c’è Campobasso, mentre Roma compare solo al 76° posto con 429,51 punti. Napoli è al 105° posto, terzultima per qualità della vita con 35,46 punti.

La seconda città dove si vive meglio è Pordenone, mentre la terza è Sondrio.

Come viene calcolata la qualità della vita nelle province italiane?

La ricerca da quest’anno include nuovi indicatori per meglio tenere conto dei cambiamenti sociali in atto, ecco che per la prima volta si tiene conto dell’istruzione, formazione e capitale umano invece della precedente dimensione servizi finanziari e scolastici.

L’Italia è stata divisa in 5 gruppi, ciò significa che le province sono state classificate per gruppi omogenei in “cui è possibile riscontrare caratteristiche simili” scrive ItaliaOggi.

Ciò che appare chiaro, avverte la ricerca, è che la qualità della vita delle piccole province è migliore rispetto a quella che si vive nelle metropoli.

Correlati:

Svelata la città russa con la miglior qualità della vita
Spiega Putin: ecco come miglioreremo la qualità della vita
Milano supera N.Y. e Barcellona per qualità della vita. Vienna al top
Tags:
Trento
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik