03:19 08 Dicembre 2019

Confindustria dice no a intervento pubblico su ex Ilva

© AP Photo / Luca Bruno
Italia
URL abbreviato
6310
Seguici su

Per il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, intervenuto alla convention del Pd a Bologna, una "pseudo nazionalizzazione con Cassa Depositi e Prestiti non ha senso".

Il presidente dell'associazione degli industriali italiani Vincenzo Boccia ha espresso il suo punto di vista sul caso dell'ex Ilva, dopo che la multinazionale dell'acciaio AcerlorMittal ha deciso di recedere dagli accordi sottoscritti con il governo per lasciare l'impianto metallurgico di Taranto.

In primo luogo ha criticato l'idea di far intervenire lo Stato mediante la Cassa Prestiti e Depositi, riporta l'agenzia Adnkronos.

"Quello che può fare bene il privato è meglio non farlo fare al pubblico, trovare risorse para pubbliche con la logica di una pseudo nazionalizzazione non ha senso per nessuno".

Poi sulla questione dello scudo penale, la cui abolizione ha dato il via al disimpegno di ArcelorMittal e l'eventuale ripristino continua a dividere la maggioranza, con il Pd favorevole e i Cinque Stelle contrari, senza giri di parole Boccia si è schierato apertamente per il ripristino di questo provvedimento, ritenendolo una condizione necessaria.

"Bisogna rimettere immediatamente lo scudo penale, perchè senza quello non c'è commissario nè privato che venga a firmare alcunchè...Se il governo non rimette lo scudo, chiunque non va a firmare nulla, perchè se per investire nel Paese deve essere arrestato...", ha aggiunto Boccia.

Il presidente di Confindustria ha inoltre chiesto alla politica di mostrare responsabilità e lavorare alla soluzione dei problemi, per creare le condizioni affinchè gli investitori non se ne vadano.

"Dobbiamo chiedere alla politica e al Paese non una stagione degli alibi ma della responsabilità, delle soluzioni ai problemi. Il problema non è se si spegne o no il forno, cosa che non auspico, ma creare le condizioni perché gli investitori non vadano via", ha spiegato Boccia.

Parlando più in generale, Boccia ha esortato il governo a sbloccare i cantieri. "Analizziamo opera per opera, cantiere per cantiere, ma sblocchiamo subito i lavori", aggiungendo che ci sono "oltre 100 miliardi di investimenti da sbloccare".

Chiusura impianti, operai pronti a resistere

"Resisteremo alla chiusura degli impianti", ha annunciato Francesco Brigati della Fiom, citato dall'Ansa. Lunedì si svolgerà un consiglio di fabbrica, si pensa ad uno sciopero al contrario per tenere accesi gli altoforni.

Commissari ex Ilva portano in tribunale ArcelorMittal: battaglia su 2 fronti

Ieri i commissari hanno presentato un esposto alla Procura di Taranto per accertare la rilevanza penale di "comportamenti "lesivi dell’economia nazionale" del colosso dell'acciaio mondiale. In precedenza presso il Tribunale di Milano ai sensi del codice di procedura civile, i commissari avevano contestato la legittimità del recesso dal contratto di ArcelorMittal, dal momento che secondo loro non esisterebbero i presupposti del disimpegno in base agli accordi sottoscritti dall'azienda.

Tags:
Economia, Ilva, Italia, Confindustria, Vincenzo Boccia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik