04:33 08 Dicembre 2019
Manifestazione dei Vigili del Fuoco a Montecitorio, Roma

Protesta dei vigili del fuoco, proclamato lo sciopero nazionale il 21 novembre

Simona Caleo/Cgil
Italia
URL abbreviato
230
Seguici su

Sit in dei Vigili del Fuoco davanti a Montecitorio per chiedere risposte al Governo su assunzioni e Legge di Bilancio. Oltre a quello romano, altri presidi sono stati organizzati davanti alle Prefetture di tutta Italia. Il 21 novembre ci sarà lo sciopero nazionale.

Ha avuto luogo oggi a Montecitorio il sit in organizzato dai Vigili del Fuoco, insieme ai sindacati Cgil, Cisl e Uil, presidio a cui si sono unite manifestazioni dei Vigili del Fuoco davanti alle Prefetture di tutta Italia per chiedere più risorse nella legge di Bilancio a sostegno dei diritti, del salario e della sicurezza sul lavoro dei Vigili del Fuoco.

"Siamo qui in piazza a Roma, come in tante altre piazze del Paese, per rivendicare diritti, salario e tutele. Servono risorse nella legge di Bilancio per valorizzare e retribuire adeguatamente i Vigili del Fuoco, anche dal punto di vista previdenziale; così come sul fronte delle tutele rivendichiamo risposte da parte del governo: non abbiamo l'assicurazione Inail, bisogna intervenire prevedendo risorse", afferma Mauro Giulianella durante la manifestazione, il responsabile nazionale della Funzione Pubblica Cgil Vigili del Fuoco.

​"C'è bisogno di assunzioni: dobbiamo raggiungere una dotazione organica di almeno 40 mila unità e nella legge di Bilancio non c'è nulla su questa necessità. Infine, bisogna assolutamente rinnovare il contratto, scaduto ormai da un anno", conclude Giulianella.

​Durante la manifestazione, iniziata alle 10 di questa mattina, è stato annunciato anche lo sciopero nazionale dei Vigili del Fuoco che si terrà il 21 novembre.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik