17:56 07 Dicembre 2019

Gli Usa premiano i ricercatori italiani: tra questi un progetto sulla proteina contro il tumore

© Sputnik . Denis Abramov
Italia
URL abbreviato
0 21
Seguici su

L'ISSNAF, Italian Scientists and Scholars of North America Foundation, ha premiato 5 giovani italiani per i progetti svolti negli Stati Uniti. Tra questi ha ricevuto il premio una ricercatrice toscana per il suo studio su una proteina contro il tumore.

Sono 5 i ricercatori italiani che hanno vinto gli ISSNAF Awards 2019, consegnati il 14 novembre all’Ambasciata d’Italia a Washington nell’ambito dell’Annual Event di ISSNAF, una fondazione in attività da 11 anni che riunisce 4.000 scienziati italiani che lavorano in Usa e Canada. Tra i vincitori di quest'anno c'è la ricercatrice toscana Giada Bianchi che, nel suo ambito, ha portato avanti uno studio su una proteina contro il tumore. Quest'ultima ha ricevuto il premio per il Paola Campese Award for Research on Leukemia.

"La mia ricerca si concentra sul mieloma multiplo, un tumore che colpisce le plasmacellule, che ci proteggono dalle infezioni producendo anticorpi. Quando queste cellule “impazziscono” cominciano a riprodursi in modo anomalo e provocano malattie ossee, anemia, problemi renali e ipercalcemia. Il mieloma è un tumore incurabile, secondo per incidenza dopo il linfoma non-Hodgkin. Io sto studiando in particolare la proteina “Robo1”, un pezzo molto importante del tumore: durante gli esperimenti, in vitro e su modelli animali, togliamo questa proteina dal tumore, e vediamo come quest’ultimo si comporta in sua assenza", spiega la ricercatrice, Giada Bianchi, instructor in medicine nel dipartimento di oncologia della Harvard Medical School di Boston, in Massachusetts.

Queste ricerche potrebbero un giorno portare a sconfiggere il mieloma multiplo, facendo diventare la proteina Robo1 bersaglio di nuovi farmaci e chemioterapie.

ISSNAF Awards 2019

ISSNAF ha celebrato vincitori dei vari premi con un evento, tenutosi sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, il 14 novembre all’Ambasciata d’Italia a Washington sul tema di «Scienza e bellezza: l’eredità di Leonardo».

"L’annuale riunione dell’ISSNAF, che cade quest’anno nel 500esimo anniversario di Leonardo, ci offre l’opportunità di celebrare la creatività e l’ingegno italiani. Eredi del genio del Rinascimento e “homo universalis” per eccellenza, i tanti ricercatori e scienziati italiani in Nord America, rappresentano un ponte ideale tra Italia e Usa. La loro dedizione, il loro impegno ed i loro successi, costruiti in un dialogo costante con colleghi americani e non, sono i pilastri del futuro dei nostri Paesi", dichiara l’ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti Armando Varricchio durante la cerimonia.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik