12:12 09 Dicembre 2019
La polizia italiana

Estremisti di destra arrestati a Siena: ecco chi sono

© flickr.com / dlisbona
Italia
URL abbreviato
316
Seguici su

Due gli arresti effettuati a Siena durante le perquisizioni dell'operazione organizzata dalla Polizia di Stato di Firenze e Siena. Si tratta di padre e figlio, entrambi di estrema destra, arrestati con l'accusa di voler costituire un gruppo di nostalgici fascisti.

I due arrestati sono Andrea e Yuri Chesi, padre e figlio. Il padre, 60 anni, aveva un lavoro come addetto alla prevenzione e alla sicurezza in una filiale di Mps ma anche la passione per tutto ciò che riguardava il fascismo e il Duce, insieme al figlio di 22 anni. Arrestato per detenzione illegale di armi e di tritolo insieme al figlio, l'uomo è risultato in possesso di numerosi reperti e cimeli nazi-fascisti. 

Tra gli oggetti in possesso dell'uomo anche un sidecar con i richiami alle formazioni di Hitler. In una foto su Facebook, indossa un'uniforme nazista, dentro un album intitolato «SS-Panzer-Division Das Reich». Ha anche una stazione radio, che — nel momento in cui viene intercettato dalla Digos — capta le frequenze radio della polizia. Secondo gli inquirenti Chesi avrebbe addirittura ripristinato un tornio acquistato con l’intenzione di realizzare silenziatori per le sue armi e per "mezza Siena". 

Tra le accuse imputate a Andrea Chesi anche quella di aver ideato la creazione di un gruppo denominato "Ritorneremo", che per la Procura diretta da Giuseppe Creazzo rappresenta la volontà dell'uomo di creare un gruppo ristretto di persone pronte all’azione. La polizia postale sta ora cercando di individuare quale piattaforma è stata usata per creare questo gruppo. Tramite le intercettazioni effettuate dalla Digos, sono chiari i riferimenti dell'uomo a un forte razzismo e odio verso gli immigrati. Chiesi possedeva due profili Facebook e un account in un network russo.

L'operazione è stata attuata dalla Polizia di Stato di Firenze e Siena, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia del tribunale di Firenze. Si è trattato di una serie di perquisizioni iniziate nella giornata di martedì volte ad individuare questi estremisti con sospetto detenzione illegale di armi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik