04:21 08 Dicembre 2019
Acqua alta a Venezia, turisti sulla Piazza San Marco

A Venezia acqua alta da record: due morti e danni alla Basilica di San Marco

© Sputnik . Vladimir Vyatkin
Italia
URL abbreviato
563
Seguici su

Il sindaco del capoluogo veneto, Luigi Brugnaro, ha chiesto di proclamare lo stato di calamità naturale. Oggi il livello dell'acqua sembra essere tornato sotto controllo.

Le forti precipitazioni degli ultimi giorni hanno rischiato di portare Venezia al collasso, a causa dell'acqua alta che ieri ha raggiunto livelli da record.

In tarda serata, attorno alle 23.00, il centro del capoluogo veneto risultava completamente allagato, con l'acqua capace di elevarsi fino a ben 187 cm, il massimo registrato dai tempi dell'alluvione avvenuta nel lontano 1966, quando si arrivò addirittura a 194 cm.

Questa mattina il livello sembra essere invece rientrato entro i livelli di guardia, scendendo al di sotto dei 100 cm di altezza.

A causa delle precarie condizioni si sono registrati diversi disagi: frequenti i blackout elettrici mentre il trasporto acqueo è stato temporaneamente sospeso con tre vaporetti che sono affondati mentre erano attraccati a Sant'Elena.

La situazione, davvero preoccupante, ha spinto diversi cittadini ha condividere sui social delle fotografie che mostrano la Serenissima completamente allagata.

A causa del maltempo un anziano signore di 78 anni ha perso la vita rimanendo fulminato mentre si trovava sull'isola di Pellestrina.

Secondo le indagini preliminari a provocare la sua morte sarebbe stato un corto circuito innescato dall'acqua alta che era entrata nella sua abitazione. E' stato trovato morto nella propria abitazione anche un'altro abitante dell'isola, però in questo caso si potrebbe trattare di una morte per cause naturali.

Calamità cittadina

L'amministrazione comunale, con in testa il sindaco Luigi Brugnaro hanno disposto la chiusura precauzionale di asili nuido e scuole dell'infanzia in tutte le città e le isole della laguna.

"Questo è un disastro, questa volta bisognerà contare i danni", ha dichiarato il sindaco Luigi Brugnaro, il quale, in un filmato condiviso sui social network, ha poi chiesto di proclamare lo stato di calamità cittadina.

"Venezia continua a essere angustiata dalle acque alte eccezionali. L'anno scorso, quest'anno uguale. Chiediamo al governo di partecipare e di capire a che livello è l'organizzazione del Mose, perché qui si rischia veramente di non farcela più".

Danneggiata anche la Basilica di San Marco 

A pagare le conseguenze dell'acqua alta è anche la Basilica di San Marco, che potrebbe aver subito ingenti danni dopo che sono stati misurati ben 110 cm d'acqua all'interno della Basilica, mentre la cripta è risultata completamente sommersa.

 

 

 

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik