17:43 07 Dicembre 2019
Arcelor Mittal

Ministro Gualtieri critica idea di nazionalizzare l'ex Ilva

© AP Photo / Mark Duncan
Italia
URL abbreviato
203
Seguici su

Per il capo del dicastero economico "l'idea che nelle crisi industriali ci sia una soluzione magica con lo Stato che compra è una pericolosa illusione".

Il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri ha preso parte al convegno "Metamorfosi" organizzato dall'HuffPost. Nel suo intervento ha affrontato l'argomento più importante tanto quanto spinoso nell'agenda economica del governo: il caso Arcelor Mittal.

Commentando l'ipotesi di nazionalizzazione dell'ex Ilva per salvare la produzione ed i posti di lavoro, dopo il ritiro annunciato dai vertici di Arcelor Mittal, ha bocciato senza giri di parole questa ipotesi.

Tutti i costi di un risanamento industriale addossati allo Stato "una pericolosa illusione".

Secondo Gualtieri, un intervento della Cassa Depositi e Prestiti "non va escluso dalla cassetta degli strumenti di cui disponiamo", mentre "l'idea che nelle crisi industriali ci sia una soluzione magica con lo Stato che compra è una pericolosa illusione, eviterei una discussione bianco e nero", ha dichiarato. 

Poi il ministro ha sostenuto la necessità di salvare la tradizione manifatturiera dell'Italia, pertanto l'industria siderurgica deve rimanere nel Paese. A nome del governo "pensiamo che avere un grande produttore moderno e ambientalmente sostenibile di acciaio a ciclo integrale sia nell'interesse strategico dell'Italia e dell'Europa" e "siamo impegnati per questo". 

Infine ha ribadito che Arcelor Mittal deve attenersi agli impegni sottoscritti, mentre da parte sua lo Stato "deve essere in grado di dare tutte le necessarie garanzie giuridiche e amministrative a sostegno della capacità di affrontare questo momento congiunturale difficile, ma senza mettere in discussione gli obiettivi industriali". 

Ricorso dei commissari contro recesso Arcelor Mittal

Il ricorso verrà presentato nei prossimi giorni in Tribunale a Milano dai legali dei commissari straordinari, segnala Rainews.

Le condizioni giuridiche del recesso del contratto di affitto dell'ex Ilva, preliminare alla vendita, non ci sono e quindi Arcelor Mittal deve andare avanti. Secondo quanto sostenuto dai commissari, lo "scudo penale" non rappresenta una condizione che autorizza Arcelor Mittal a tirarsi fuori.

Piano di Conte per ArcelorMittal

Il premier Giuseppe Conte ha maturato un piano in tre punti da presentare a ArcelorMittal lunedì a Roma, che prevede lo scudo penale e una quota di minoranza dello Stato.

Tags:
Lavoro, Economia, governo, Ilva, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik