17:33 07 Dicembre 2019

Di Maio: Regolamento di Dublino ‘il più grande muro che oggi esista’ in Europa

© AP Photo / Luca Bruno
Italia
URL abbreviato
702
Seguici su

Per il ministro degli Esteri Luigi Di Maio il più grande muro che oggi esista è il Regolamento di Dublino, che impone all'Italia di farsi carico da sola di tutti i migranti.

A pochi giorni dalle celebrazioni dei 30 anni dalla caduta del Muro di Berlino, il ministro degli Estri Di Maio usa una frase ad effetto per spiegare il problema dei migranti:

“Io credo che il muro più grande che oggi esista si chiama Regolamento di Dublino, è un regolamento che impone all’Italia di prendere tutti i migranti che arrivano in Italia”. Quindi aggiunge: “Per me chi arriva in Italia arriva in Europa”.

Di Maio, intervenuto ad Uno Mattina su Rai 1, crede che la questione dei migranti non è un fatto di destra o di sinistra, ma è un problema che riguarda l’Italia e che va risolto coinvolgendo tutti.

Secondo lui l'Italia deve dire all’Europa che “non possiamo farcela da soli, se arrivano dei migranti devono essere redistribuiti in tutti i paesi europei”.

Il ministro degli esteri Di Maio dice di essere impegnato nei rimpatri, ma se qualcuno che arriva in Italia può chiedere l’asilo “deve chiederlo a livello europeo” e non all’Italia. Un'interpretazione diversa degli sbarchi in Italia, non come sbarchi sul territorio nazionale, ma come sbarchi sul territorio dell’Unione europea quindi.

Di Maio ha parlato con il suo omologo tedesco a proposito della riforma del diritto d’asilo e anche la Germania sarebbe favorevole a modificare l’attuale regolamentazione europea.

“La celebrazione della caduta del Muro di Berlino è un momento importante per l’Europa, perché ci ricorda che non non abbiamo più i blocchi contrapposti destra o sinistra, abbiamo cose concrete da fare che non sono più né di destra e né di sinistra”.

Su ArcelorMittal

Qui ArcelorMittal ha firmato un contratto, non un accordo, e l’Italia deve farsi rispettare, ribadisce ancora una volta Luigi Di Maio.

“Non può dopo neanche un anno dalla firma dell’accordo dire che ora metà dei lavoratori vanno a casa”.

La posizione di Di Maio non cambia, la multinazionale dell’acciaio deve rispettare il contratto.

Intanto oggi è previsto un incontro tra il premier Conte che ha avocato a sé il dossier e la controparte societaria. Conte avrebbe un piano in tre punti da presentare a ArcelorMittal.

Video. L’intervista a Luigi Di Maio ad Uno Mattina

Qui il video dell’intervista integrale al ministro degli Esteri Luigi Di Maio andata in onda su Uno Mattina.

Correlati:

I venti del cambiamento. 30 anni fa cadde il muro di Berlino
Italia e Germania insieme per il superamento del regolamento di Dublino
Querele da parte del sindaco di Bibbiano: tra i denunciati anche Luigi Di Maio
Luigi Di Maio al giornalista: “Amici con Salvini? Assolutamente no”
Tags:
Accoglienza dei migranti, redistribuzione migranti, Migranti, Luigi Di Maio
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik