00:27 16 Novembre 2019
Roberto Saviano

Saviano attacca Salvini e Meloni: per colpa loro l'odio verso Segre

© AP Photo / Luca Bruno
Italia
URL abbreviato
11115
Seguici su

Lo scrittore napoletano, noto per il suo orientamento politico progressista, ha attaccato i leader del sovranismo italiano per il clima d'odio nei confronti della senatrice a vita Liliana Segre, testimone della Shoah e superstite al lager nazista di Auschwitz.

Con un tweet Roberto Saviano senza girarci attorno ha accusato il leader della Lega Matteo Salvini e la numero uno di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni di essere responsabili del clima d'odio verso la senatrice a vita Liliana Segre.

"L’odio verso Liliana Segre è responsabilità di Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Liliana Segre è stata testimone dell’inferno, ma continua ad avere negli occhi la luce di chi non ha rancore. A lei vogliamo somigliare e non a chi avvelena l’Italia con parole di intolleranza e odio", il tweet dello scrittore partenopeo.

​Saviano ha successivamente pubblicato un altro tweet contro i leader dei due partiti sovranisti italiani, sostenendo che hanno reso l'Italia un Paese insicuro per il loro cinismo e intolleranza; inoltre ha ribadito le responsabilità di Salvini e Meloni sul clima d'odio contro la senatrice Segre.

Accuse di Saviano, la Lega si stringe al suo leader

"Saviano, per aggredire Salvini, si riempie la bocca di parole come odio, inferno, rancore, veleno, intolleranza. Qualcuno direbbe che 'la lingua parla dall'abbondanza del cuore',", ha commentato il leghista Simone Pillon all'agenzia Adnkronos le accuse di Saviano contro Salvini, ricordando un'altra minaccia contro Salvini, che ha ricevuto una lettere con un proiettile, ed esprimendo al tempo stesso solidarietà alla senatrice Liliana Segre.

"Non esistono minacce buone e minacce cattive. Sarebbe bello che lo capissero anche i maestri della sinistra, ma forse è chiedere troppo", conclude Pillon.

Il vicesegretario della Lega Andrea Crippa per difendere Salvini ha usato una frase del filosofo Arthur Schopenhauer, come segnalato nello stesso articolo dell'Adnkronos.

"Di fronte agli sciocchi e agli imbecilli esiste un modo solo per rivelare la propria intelligenza: quello di non parlare di loro".

Scorta a senatrice Liliana Segre

Dopo l'incremento degli insulti e le incitazioni all'odio antisemitico dei giorni scorsi, è stata disposta la scorta per la senatrice a vita 89enne Liliana Segre.

Il Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica di Milano, presieduto dal prefetto Renato Saccone, ha disposto che dalla giornata di oggi a Liliana Segre sia garantita una scorta personale che la protegga.

Voto in Senato sulla "commissione Segre"

Con 151 voti favorevoli, nessun contrario e 98 astensioni, il Senato ha approvato la mozione della senatrice a vita Liliana Segre sull'istituzione di una commissione straordinaria per il contrasto ai fenomeni dell'intolleranza, del razzismo, dell'antisemitismo e dell'istigazione all'odio e alla violenza. Il centrodestra si è astenuto, suscitando critiche tra la comunità ebraica e il Vaticano oltre che nel centrosinistra.

Tags:
antisemitismo, Razzismo, Italia, Società, Giorgia Meloni, Matteo Salvini, Roberto Saviano
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik