02:48 18 Novembre 2019
Sergio Mattarella

Muro di Berlino, Mattarella: ‘Europa senza muri e odio è una grande opportunità’

CC BY-SA 2.0 / Presidencia de la República Mexicana / Visita ufficiale del Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella
Italia
URL abbreviato
605
Seguici su

Il messaggio del presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella, in occasione dei 30 anni dalla caduta del Muro di Berlino: 'L’Europa senza più muri di divisione e di odio è una grande opportunità'.

In occasione dei 30 anni dalla caduta del Muro di Berlino, il presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella ha rilasciato una dichiarazione rivolta a tutta l’Europa.

“Il Muro di Berlino è stato per quasi un trentennio il simbolo opprimente della divisione dell’Europa e della costrizione per milioni di suoi cittadini.

Un grande vento di speranza lo ha abbattuto il 9 novembre 1989, facendo di questa giornata un’alba di libertà e l’avvio di un nuovo percorso storico per la Germania, per tutto il continente, per il mondo intero”.

Così scrive il presidente Mattarella ricordando quel giorno di 30 anni fa, in cui uomini e donne della Germania dell’Est e della Germania dell’Ovest poterono nuovamente abbracciarsi.

Mattarella ricorda anche il ruolo che l’Europa può svolgere nella cooperazione tra i popoli:

“In un tempo di mutamenti così profondi, l’Europa libera da barriere e totalitarismi può dare al mondo divenuto multipolare un contributo quanto mai prezioso in termini di civiltà, di cooperazione, di rispetto della persona e delle comunità”.

L’Europa ha bisogno di un nuovo slancio

L’Europa ha bisogno di nuovo slancio scrive Mattarella, per garantire “uno sviluppo sostenibile, per dare un futuro alle prossime generazioni”.

E quindi conclude con un auspicio: “L’Europa senza più muri di divisione e di odio è una grande opportunità per consentire ai suoi cittadini di essere padroni del proprio destino e di metterlo a confronto, in un dialogo di pace, con le aspirazioni dei popoli e delle culture di altri continenti”.

Il muro di Berlino

Il muro di Berlino delineava di fatto il confine statale della Repubblica Democratica Tedesca. Costruito intorno a Berlino Ovest fu completato il 13 agosto 1961 e il suo abbattimento iniziò il 9 novembre 1989. Non solo divideva la parte occidentale e quella orientale della città, ma separò anche Berlino Ovest dal territorio della Repubblica Democratica Tedesca. Fu eretto dopo un incontro dei segretari dei partiti comunisti e dei lavoratori dei paesi del Patto di Varsavia e sulla base di una decisione del leader della Repubblica democratica tedesca Walter Ulbricht.

Il 9 novembre 1989, sotto l'influenza delle proteste di massa, il governo della RDT revocò le restrizioni alle comunicazioni con Berlino Ovest e il 1 giugno 1990 abolì completamente il controllo delle frontiere. Il 3 ottobre 1990, la Repubblica Democratica Tedesca e Berlino Ovest entrarono a far parte della Repubblica Federale di Germania.

Tags:
Germania, Berlino, Sergio Mattarella
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik