20:47 07 Dicembre 2019

Segre su ipotesi incontro con Salvini: "Se io non odio, perché non dovrei aprire la porta?"

© AP Photo / Luca Bruno
Italia
URL abbreviato
751
Seguici su

La senatrice Liliana Segre risponde in modo positivo alla richiesta espressa da Salvini su un'ipotetico incontro. Si riapre la questione anche sull'assenteismo del centrodestra al voto per l'istituzione della commissione straordinaria contro odio, razzismo e antisemitismo.

Al desiderio del leader della Lega Salvini di incontrare la senatrice Liliana Segre, dopo l'episodio di assenteismo del centrodestra alla votazione per l'istituzione della "commissione Segre", la senatrice commenta positivamente: "lo incontrerò, certo, perché non dovrei? Se lui mi vuole incontrare perché no? Se io non odio, perché non dovrei aprire la porta?", rispondendo a Salvini. La senatrice ha inoltre espresso il suo ottimismo nei confronti dell'attuarsi della Commissione, spiegando che alla fine quasi la totalità dei senatori parteciperà al voto.

"Anche se non si è visto nelle televisioni, molti degli astenuti al voto, dopo, in realtà, mi hanno molto applaudita, quindi non è che fossero proprio tutti indifferenti o che avessero solo obbedito ai capigruppo. Voglio pensare che le coscienze e le anime di chi ha votato in un certo senso contro, astenendosi, non siano tutte insensibili, ma che si siano adattate a quegli ordini politici, a cui io non riesco ad adattarmi, per cui ci si astiene o meno a seconda dell'ordine di scuderia", continua la senatrice Segre.

La richiesta di Salvini

Matteo Salvini, esprimendo le sue opinioni sull'assenteismo presentato dal centrodestra alla mozione portata avanti da Liliana Segre, ha affermato, durante un incontro con attivisti e simpatizzanti della Lega a Napoli, che "Se ci si fosse limitati all’antisemitismo non avrei avuto problemi a votarla. Le commissioni etiche le lascio all’Unione Sovietica. Ma Liliana Segre è una persona che merita tutto il mio rispetto e le chiederò quanto prima un incontro".

Voto in Senato sulla "commissione Segre"

Con 151 voti favorevoli, nessun contrario e 98 astensioni, il 31 ottobre il Senato ha approvato la mozione della senatrice a vita Liliana Segre sull'istituzione di una commissione straordinaria per il contrasto ai fenomeni dell'intolleranza, del razzismo, dell'antisemitismo e dell'istigazione all'odio e alla violenza. Il centrodestra si è astenuto, motivando la propria astensione per alcuni passaggi del testo non graditi a rischio di censura politica (Fratelli d'Italia) e per "l'uso strumentale" della commissione (Lega).

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik