Widgets Magazine
13:52 13 Novembre 2019
Guardia di Finanza

Droga, nascosti tra la carne 61kg di cocaina, maxisequestro al porto di Gioia Tauro

© Foto: Flickr
Italia
URL abbreviato
110
Seguici su

Maxioperazione di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti. La Guardia di Finanza sequestra 61 kg di cocaina provenienti dal Brasile e destinati ai mercati asiatici. Sarebbero fruttati 12 milioni di euro.

La droga, cocaina purissima, era custodita in due borsoni, nascosti tra la carne congelata in un container proveniente dal Brasile. Un carico da 12 milioni di euro: tanto sarebbe fruttata la coca, una volta tagliata e piazzata sui mercati asiatici, a cui era destinata. 

Il container, in transito, è stato intercettato e bloccato dalle fiamme gialle, che hanno agito in cooperazione con l'ufficio Antifrode dell'Agenzia delle Dogane di Gioia Tauro e con la Procura della Repubblica. 

Nonostante le numerose operazioni di contrasto al traffico di stupefacenti, Gioia Tauro resta uno scalo di riferimento per i narcotrafficanti, un tramite tra il continente latino-americano e il resto del mondo. "Lo sforzo profuso dai militari - spiega la Guardia di Finanza - è massimo ed è volto a limitare una vera e propria piaga sociale che ha costi elevatissimi e che non accenna a diminuire".

Nella lotta alla droga i militari utilizzano, oltre alle speciali unità cinofile addestrate, anche sofisticatissimi scanner e tecnologie necessarie all'intercettazione delle sostanze stupefacenti. Grazie a queste dotazioni negli scorsi mesi è stato possibile bloccare diversi carichi di droga, nascosti tra frutta e mercanzia, ed arrestare i narcotrafficanti. 

Tags:
operazione antidroga, Guardia di Finanza, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik