16:09 22 Novembre 2019
Matteo Salvini

L'apertura di Ruini a Salvini divide

© Foto : Evgeny Utkin
Italia
URL abbreviato
9132
Seguici su

Fa discutere e divide la proposta del Cardinal Ruini, che in un'intervista al Corriere della Sera aveva detto sì al dialogo con il leader della Lega, spesso scontratosi con la Curia sullo spinoso tema dell'immigrazione e dell'accoglienza.

All'interno della Chiesa, come del resto prevedibile, non tutti hanno gradito la presa di posizione del Cardinal Ruini, favorevole al dialogo con il leader del Carroccio.

Le critiche più dure arrivano dai religiosi più sensibili alla questione migratoria. Padre Alex Zanotelli, missionario comboniano, ha commentato incredulo e infastidito all'Adnkronos l'apertura dell'alto prelato, sottolineando la posizione di estrema destra di Salvini, diverso da Berlusconi.

"Salvini ha manifestato chiarissimamente chi è. Esprime un'estrema destra di cui bisognerebbe solo avere paura. Come si fa a dialogare con lui? Sono esterrefatto dalle parole del cardinal Ruini. Qui non stiamo parlando di Berlusconi ma di un'estrema destra pericolosa che non riguarda solo l'Italia. E' nel mondo ed è un movimento capace di utilizzare il web in maniera spaventosa. Vogliamo riflettere sul fatto che ogni giorno arrivano 200 insulti a Liliana Segre? Sotto c'è una macchina da guerra infernale. Quindi, a me personalmente certe dichiarazioni fanno paura, il cardinale Ruini mi meraviglia".

Padre Alex Zanotelli stigmatizza l'uso dei simboli religiosi in pubblico di Salvini, esprimendo incomprensione sulla leggerezza mostrata da monsignor Ruini in merito e sulla questione migranti invita i vescovi a scendere in campo in prima linea, per difendere le vite vere di quelli che tentano la traversata del Mediterraneo allo stesso modo di come la Curia si oppone all'aborto "per salvare vite".

"Di fronte ai morti in Mediterraneo, la Chiesa dovrebbe prendere ben altre posizioni rispetto a quelle di Salvini. Ai vescovi dico 'vi battete per l'aborto? Bene, è vita! Allora battetevi anche per tutte le altre vite, per chi rischia la pelle attraversando il mare". 

Reazione Meloni

Dall'altra parte Giorgia Meloni, leader dell'altra forza politica sovranista italiana FdI, ha plaudito l'apertura di Ruini, che ha creato importanti spunti di riflessione, riporta l'Adnkronos.

"L'intervista del cardinal Ruini offre molti e importanti spunti di riflessione. Il processo di scristianizzazione che sta interessando anche l'Italia e la profonda crisi antropologica dell'Europa sono due fenomeni epocali che la politica non può ignorare, perché toccano le fondamenta stesse della nostra civiltà. Nel tempo del globalismo unificante, chi ambisce a difendere la nostra identità non può prescindere dalle sue radici classiche e cristiane, dai valori che ne sono derivati e che hanno caratterizzato la nostra società. Su tutti: la centralità della persona umana, la sacralità della vita, la difesa della famiglia naturale e la laicità dello Stato", ha dichiarato la Meloni, aggiungendo che "il contributo che i cattolici possono offrire alla politica sia determinante per vincere le difficili sfide del nostro tempo".

Tags:
Giorgia Meloni, Matteo Salvini, Lega, Chiesa Cattolica
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik