06:36 12 Dicembre 2019

Salvini duro contro la ministra Lamorgese sui migranti: "non conosce i dati"

© AP Photo / Olmo Calvo
Italia
URL abbreviato
360
Seguici su

Il leader della Lega ha pubblicato un post su Facebook al vetriolo contro la numero uno del Viminale Luciana Lamorgese, che aveva ridimensionato i problemi legati ai nuovi flussi migratori.

Sul tema degli sbarchi dei migranti il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese aveva in precedenza smentito Matteo Salvini con nuovi numeri, sottolineando come i rimpatri e la redistribuzione stessero funzionando.

"Il ministro Lamorgese dimostra di non conoscere nemmeno i dati ufficiali del Viminale affermando che gli sbarchi sono aumentati solo a settembre: sono invece cresciuti sia a settembre (2.498 nel 2019 contro i 947 del 2018) che a ottobre (2.015 contro i 1.007 di un anno fa), ovvero da quando c’è lei."

Così esordisce in un post polemico contro la ministra Luciana Lamorgese su Facebook il leader della Lega Matteo Salvini, non nuovo ad attacchi contro il governo Pd-M5s in materia di immigrazione.

Salvini non si limita ad attaccare la ministra sui migranti, cavallo di battaglia del Carroccio, ma prosegue l'affondo rivendicando i risultati che aveva ottenuto quando era a capo del Viminale: lotta contro la droga e lo spaccio nelle scuole ed espulsioni accelerate per i clandestini.

"Si prende il merito dei controlli antidroga, ma con la Lega al governo erano partite circolari ad hoc ai prefetti, avevamo inaugurato Scuole sicure contro i pusher, abbiamo fatto pulizia a Rogoredo a Milano. Parla delle procedure accelerate per espellere i clandestini nelle zone di frontiera, ma sono frutto del Decreto sicurezza. Pensano che gli italiani siano scemi?
E ancora: sono incapaci o complici?", conclude il post.

Il pre-accordo di Malta e i rimpatri

La titolare del Viminale, Luciana Lamorgese, contestata dal leader del Carroccio, dal canto suo fa notare anche che dell’ultimo sbarco dalla Ocean Viking, il 72% dei migranti è stato accolto da Francia e Germania in attuazione del pre-accordo di Malta.

Per quanto riguarda poi i rimpatri il Viminale è al lavoro per intensificarli, e il ministro spiega che “a ottobre sono sbarcati sul territorio italiano 379 tunisini” e di questi 243 sono stati rimpatriati, inoltre di questi 138 erano “sbarcati nello stesso mese”, evidenziando come “la percentuale dei rimpatri rispetto agli sbarcati è di oltre il 60%”.

Il memorandum con la Libia

Il governo lavora alla modifica dei “contenuti” del memorandum con la Libia sui migranti spiega il ministro Lamorgese. Il titolare del Viminale si limita a dire che “occorre sostenere i rimpatri volontari assistiti, quelli organizzati dall’Unhcr e dall’Oim, che hanno già consentito il rientro in patria di 25mila migranti e vanno svuotati i centri attraverso i corridoi umanitari europei.”

La ministra chiede un maggiore coinvolgimento delle Nazioni Unite.

Tags:
Italia, Migranti, Immigrazione, Matteo Salvini
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik