02:23 20 Novembre 2019
Il Senato italiano

Vaticano e comunità ebraica sconcertati da astensioni in Senato per commissione Segre

© Foto: Twitter/Senato Repubblica
Italia
URL abbreviato
22124
Seguici su

La presidente della comunità ebraica della capitale Ruth Dureghello e il cardinal Parolin hanno commentato il voto non unanime a seguito dell'astensione del centrodestra al Senato per l'istituzione di una commissione per contrastare i messaggi d’odio e intolleranza.

La "commissione Segre" è un "grande risultato istituzionale per il nostro Paese, di grande valore e importanza. In un momento significativo si passa a prendere delle decisioni e attività all'interno delle istituzioni. Certo sconcerta un po' l'astensione di alcune forze politiche, una scelta che riteniamo sbagliata e pericolosa. In questo momento c'è bisogno di unità e non bisogna lasciare adito ad alcuna ambiguità e soprattutto alcuna insinuazioni su valori fondanti". 

Così si è espressa la presidente della Comunità ebraica romana Ruth Dureghello dopo l'inaugurazione della targa toponomastica "Via Elio Toaff" nella capitale, dedicata all'ex rabbino di Roma. La presidente Dureghello ha parlato di "un momento complicato per gli ebrei in Europa".

Dello stesso tono il commento sulle astensioni al Senato del segretario di Stato del Vaticano, Monsignor Pietro Parolin, secondo cui su determinati valori bisogna essere uniti e convergere evitando politicizzazioni.

"Mi preoccupa nel senso che su alcune cose, su valori fondamentali dovremmo essere tutti uniti. Ci sono cose su cui dovremmo convergere. Io penso che l'invito sia a riflettere sui valori fondamentali. Ci vogliono basi comuni. Poi naturalmente anche qui c'è il pericolo di politicizzare tutto ciò e dovremmo davvero uscire da questo".

Voto in Senato sulla "commissione Segre"

Con 151 voti favorevoli, nessun contrario e 98 astensioni, il Senato ha approvato la mozione della senatrice a vita Liliana Segre sull'istituzione di una commissione straordinaria per il contrasto ai fenomeni dell'intolleranza, del razzismo, dell'antisemitismo e dell'istigazione all'odio e alla violenza.

Il Pd è passato all'attacco del centrodestra "a trazione Salvini" per bocca del segretario Nicola Zingaretti.

"Che vergogna questa destra sempre più a trazione Salvini che cede alla piazza San Giovanni piena d’odio, rancore e violenza e boccia la commissione. E poi diteci che non c’è differenza tra destra e sinistra", parte del suo post su Facebook.

Ancora più duro il commento del deputato Dem Emanuele Fiano, che ha parlato di "macchia indelebile per la nostra storia parlamentare."

Dal centrodestra hanno motivato l'astensione per alcuni passaggi del testo non graditi a rischio di censura politica (Fratelli d'Italia) e per "l'uso strumentale" della commissione (Lega), anche se non sono mancate delle critiche per l'astensione tra l'ala più moderata di Forza Italia.

​Insulti antisemiti contro la senatrice Liliana Segre

Ogni giorno la senatrice a vita, superstite dell’Olocausto e attiva testimone della Shoah italiana, mediamente riceve 200 messaggi di insulti, secondo quanto scritto in un rapporto dell’Osservatorio sull'antisemitismo.

Tags:
Senato, Razzismo, ebrei, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik