01:00 16 Novembre 2019
mensa scolastica

Pisa, trovati infestanti del cereale nel riso servito ai bambini di una scuola

Italia
URL abbreviato
114
Seguici su

Sono stati rilevati degli infestanti del cereale nel riso servito ai bambini di una mensa alla scuola elementare “Collodi” di Ponte a Elsa, in provincia di Pisa. Il Comune ha subito preso provvedimenti e dato il via alle indagini.

La vicenda ha avuto inizio lunedì a Ponte a Elsa, nel comune di San Miniato (Pisa). Al momento del pranzo, le sporzionatrici della mensa scolastica della scuola elementare "Collodi" si sono accorte che qualcosa non andava nel riso che stavano servendo ai bambini, rilevando poi la presenza di impurità. Dopo questa prima segnalazione, l'assessore Giulia Profeti insieme al dott. Daniele Leoni, responsabile per la sicurezza alimentare, si sono mossi per verificare lo stato della situazione.

"Da un primo confronto con il responsabile della sicurezza alimentare avvenuto ieri sera, era emerso che il riso con componenti sospette non fosse stato servito ai bambini e che si trattasse di semplici impurità di alcuni chicchi. Tuttavia, da un controllo più approfondito effettuato al centro cottura di Ponte a Egola, insieme ai cuochi e al dottor Leoni, è stato purtroppo evidenziato che parte del riso era stato impiattato e servito agli alunni e che vi erano presenti degli infestanti del cereale", spiega l'assessore.

La verifica è stata effettuata attraverso il controllo di materiale fotografico fornito dalla cooperativa e delle testimonianze delle operatrici addette allo sporzionamento. Inoltre, aggiunge l'assessore, "è stata fatta un'indagine per verificare il riso facente parte del lotto distribuito, il quale era stato stoccato nel magazzino del nostro centro cottura il 21 ottobre scorso e servito già in altre occasioni", ma in questo caso ha affermato che il riso non era contaminato.

"Quello servito a Ponte a Elsa faceva parte di una confezione da 5 chilogrammi appartenente allo stesso lotto che risulta essere la sola ad aver presentato infestanti e che adesso si trova in una zona separata del magazzino in attesa di essere ritirata dal fornitore", conclude poi Profeti, ponendo il problema solo su una parte della fornitura.

Dato il via alle indagini

Sono state comunque avviate le indagini dal responsabile della sicurezza alimentare Leoni, in accordo con il Comune di San Miniato, per poter effettuare una contestazione al fornitore e comunicare il tutto all'Usl Toscana Centro. "Le indagini condotte oggi rilevano che la presenza di infestanti è da circoscriversi a questa unica confezione di riso. Come da prassi è stata attivata la procedura prevista dalla legge, alla quale l'amministrazione comunale intende dare pieno sostegno e collaborazione", afferma il sindaco di San Miniato Simone Giglioli.

Casi di contaminazione alimentare in Toscana

Non si tratta del primo caso in cui la sicurezza alimentare viene messa a rischio in Toscana. Un caso molto recente è quello di Pisa, dove il Nas ha effettuato ispezioni in un centro cotture che riforniva mense scolastiche, scoprendo contaminazioni tra i pasti convenzionali e quelli "speciali" (per bambini con intolleranze) e condizioni igieniche non standard. Ancor prima, in un ospedale di Lucca, era stato trovato un preservativo nel vassoio di un pasto servito ad una signora durante la cena.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik