22:47 11 Dicembre 2019
Un'infermiera prepara una dose di vaccino

Vaccini: 31 ottobre data ultima per la somministrazione ai bambini da 6 a 16 anni

© Sputnik . Ramil Sitdikov
Italia
URL abbreviato
205
Seguici su

Il 31 ottobre sarà l'ultima data utile per i genitori di bambini da 6 a 16 anni per vaccinare i propri figli. In caso di mancato adempimento rischiano multe fino a 500 euro.

Il 31 ottobre sarà l'ultima data utile per i dirigenti scolastici italiani per comunicare alle Asl le classi con più di due bambini da 6 a 16 anni non vaccinati.

Dopo questa data, come previsto dalla legge Lorenzin, i genitori di questi alunni rischiano multe che potranno andare dai 100 ai 500 euro.

Oltre alla sanzione pecuniaria, il giudice potrà disporre l'affievolimento della responsabilità genitoriale del genitore che non ha proceduto alla vaccinazione del figlio.

In caso di contrasto sulla scelta di sottoporre il figlio alle vaccinazioni obbligatorie, come spiegato dall'avvocato Lorenzo Puglisi a Adnkronos, a prevalere è "l'avviso del genitore favorevole, il quale è libero di vaccinare il figlio in conformità agli obblighi di legge".

Una recente sentenza emessa dal Tribunale di Milano ha disposto che "in caso di contrasto tra genitori separati è ammissibile l'affievolimento della responsabilità genitoriale (per quanto concerne i vaccini ndr) del genitore contrario, ritenendosi più corretta la scelta dell'altro genitore conforme alla legge e all'opinione scientifica largamente dominante".

La legge Lorenzin

La legge Lorenzin sulla vaccinazione prevede che tutti i minori tra 0 e 16 anni vengano vaccinati in almeno due gruppi di dieci vaccini: anti-poliomielitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-Haemophilus influenzae tipo b, anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella.

Sono invece esonerati dall'obbligo i bambini già vaccinati a seguito di malattia naturale, in presenza di una certificazione del medico curante o in caso di conclamato pericolo per la salute del bambini causata da specifiche condizioni cliniche documentate.

La vaccinazione è requisito necessario per l'ammissione negli istituti scolastici dei bambini da 0 a 6 anni mentre gli alunni tra i 6 e i 16 anni non pregiudicano la frequenza scolastica ma possono portare a sanzioni pecuniarie.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik