Widgets Magazine
08:51 13 Novembre 2019
Frecciarossa 1000 (foto d'archivio)

Selfie Estremo, a Bologna ragazzini sfidano un treno ad alta velocità

CC BY-SA 2.0 / Nelso Silva / FS ETR 400 15
Italia
URL abbreviato
0 22
Seguici su

A Bologna sono stati immortalati dalla videosorveglianza quattro ragazzini, in piedi sui binari della ferrovia, mentre aspettano che arrivi un treno. È intervenuta la Polfer che ha fermato e sanzionato i giovani, risultati minorenni, la cui intenzione era quella di farsi un selfie "estremo". Si tratta del secondo caso nel giro di pochi giorni.

La vicenda si è svolta nello scorso weekend a Santa Viola, sulla linea ferroviaria Bologna-Milano. I ragazzini, fermi in mezzo ai binari, stavano aspettando l'arrivo di un treno per potersi scattare un selfie "estremo". Al momento dell'arrivo di un treno, il macchinista di quest'ultimo, un Frecciargento 8523, ha notato la presenza sulle rotaie di quattro figure e ha bloccato il convoglio arrestando la corsa del mezzo ed evitando il peggio. Il macchinista è anche riuscito a bloccare uno dei ragazzini, risultato minorenne.

"Il ragazzo è stato ammonito sulla pericolosità del suo comportamento e riaffidato ai genitori, mentre gli altri tre amici sono già stati identificati e a breve verranno rintracciati", ha dichiarato inizialmente la Polizia Ferroviaria di Bologna, che ha poi provveduto all'effettiva identificazione degli altri componenti del gruppo, con conseguenti sanzioni per violazione del regolamento. 

Non si tratta del primo caso

Questo episodio non risulta essere il primo dove si registra un tale comportamento. Pochi giorni fa si è verificata una situazione analoga a Borgo Panigale, sempre a Bologna, dove un gruppo di 8 minori aveva fatto la stessa "bravata". Anche qui la Polfer aveva identificato e sanzionato i giovanissimi colpevoli. 

Si tratta di un gioco

Questa nuova moda spopolata tra i giovanissimi prende il nome di #Daredevilselfie (in italiano selfie spericolato), una sfida al selfie più estremo in cui colui che si fa la foto è generalmente in condizioni pericolose o, appunto, "estreme". Dai tetti dei palazzi alle foto in mezzo alla strada, questo "gioco" rischia di mettere in serio pericolo soprattutto la vita dei più giovani.

IL PROGETTO "Train to be cool"

La Polizia ferroviaria, in collaborazione col ministero dell'Interno ed il ministero dell'Istruzione ha promosso il progetto "Train to be cool", volto proprio a tentare di limitare i comportamenti scorretti o in questo caso pericolosi dei giovani, che minano la sicurezza del trasporto ferroviario. In Emilia Romagna sono stati numerosi gli incontri nelle scuole del territorio con gli agenti della Polfer impegnati a trasmettere agli studenti l'educazione alla legalità.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik