17:20 22 Novembre 2019
Supermercato Carrefour

Carrefour vende maglietta choc, la reazione sul web: "istigazione al femminicidio"

© flickr.com/ Baston
Italia
URL abbreviato
110
Seguici su

In vendita da Carrefour una t-shirt con l'immagine stilizzata di una donna che precipita, spinta da un uomo, con scritto sotto "problema risolto". La reazione del web ha portato l'azienda a effettuare, dopo le scuse, il ritiro del prodotto.

Le polemiche sono state causate dalla messa in vendita di una maglietta choc in un supermercato italiano appartenente alla catena di negozi Carrefour. La t-shirt mostra due vignette stilizzate: nella prima ci sono un uomo e una donna che discutono, mentre nella seconda la donna è spinta dall'uomo fuori dalla vignetta e precipita nella parte finale della maglia. Sotto alle immagini è presente la scritta "problem solved", problema risolto.

La maglia, prodotta dall'azienda Skytshirt, è stata messa in vendita in un supermercato Carrefour di Roma.

Pd accusa: "È istigazione al femminicidio"

La reazione del web alla messa in vendita della maglietta non si è fatta attendere. Tra i numerosi post e tweet con l'immagine della maglia, due esponenti del Pd, la senatrice Valeria Fedeli e Monica Cirinnà, hanno risposto con post su twitter compresi di immagini: mentre la senatrice ha definito l'accaduto come "istigazione al femminicidio", Monica Cirinnà ha richiesto spiegazioni per questo gesto "gravissimo, specie in un paese in cui la violenza contro le donne è notizia di ogni giorno", come scrive in un tweet. 

​Anche se la catena di supermercati francese si è subito scusata per l'errore ritirando il prodotto, la polemica ha scatenato un movimento sui social per boicottare la catena di negozi Carrefour. Tra le donne in prima linea, insieme alle due esponenti del Pd, anche Valeria Valente, presidente della Commissione sui femminicidi, ha espresso la sua opinione in un tweet: 

"Vi pare normale che in un Paese dove viene uccisa 1 donna ogni 2 giorni si possa mettere in vendita una t-shirt del genere? La #violenzacontroledonne vive una vera e propria escalation: basta con questi attacchi sessisti, tanto più subdoli perché mascherati da una macabra ironia".

​La ministra per la Famiglia e le pari opportunità, Elena Bonetti, definisce l'accaduto come il segnale di una "una cultura inaccettabile e dilagante di violenza sulle donne. È una battaglia difficile che vinceremo solo se sapremo affrontarla insieme, in prima persona. Il cambiamento sta a noi, nelle nostre parole, nei gesti. E anche nei nostri acquisti", come scrive su Twitter.

Forza Italia: "volgarità e maschilismo"

Dal centrodestra si espone la senatrice Licia Ronzulli, definendo in un tweet questa maglietta come "Una espressione manifesta di subdolo maschilismo, malcelato da una vignetta creativa che non ha nulla di spiritoso, semmai del patologico. Le loro lacrime di coccodrillo saranno ancor più amare se alle scuse postume seguirà un boicottaggio collettivo dei loro prodotti", incitando poi, in un post di Facebook, le donne italiane a boicottare i negozi di Carrefour e a smettere di fare la spesa nella suddetta catena di supermercati.

​Carrefour Italia ritira le magliette e annuncia provvedimenti interni

La popolare catena di supermercati Carrefour, che in Italia è presente in 18 regioni, con più di 1000 punti vendita ed impiega circa 20 mila persone, ha reagito alle polemiche ritirando la maglietta dalla vendita, come si legge in un comunicato diffuso a mezzo stampa su diverse testate:

"Le due unità poste erroneamente in vendita in un unico punto vendita di Roma, appartengono ad un lotto che non avrebbe dovuto essere commercializzato- A seguito della segnalazione ricevuta nella giornata di ieri tramite social, Carrefour Italia ha immediatamente provveduto al ritiro delle magliette e contemporaneamente avviato una indagine interna per comprendere le dinamiche dell'accaduto".
Tags:
Forza Italia, PD
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik